La Juventus continua a viaggiare veloce verso la sfida di sabato prossimo alle 15 contro l’Atalanta. Seduta di allenamento pomeridiana per i bianconeri che oggi hanno riaccolto anche Cuadrado, ultimo a rientrare dagli impegni con le varie Nazionali. Maurizio Sarri ha così potuto lavorare con tutto il gruppo alla Continassa e iniziare a pensare seriamente alla pericolosa partita contro i bergamaschi di Gasperini.

Ancora buone notizie dagli infortunati per i campioni d'Italia. E così dopo Matuidi ieri, oggi è tornato a lavorare con il gruppo Miralem Pjanic.

Continua invece il proprio percorso di recupero dal problema muscolare accusato in Nazionale Alex Sandro. Il brasiliano sta meglio, gli esami di ieri hanno confermato che le sue condizioni sono in graduale miglioramento, a Bergamo non ci sarà ma i tempi di recupero non dovrebbero essere troppo lunghi. Per la prossima gara di campionato si scalda De Sciglio che potrebbe giocare a sinistra in difesa con Danilo a destra.

Juventus: lavoro differenziato per Ronaldo e Rabiot

In casa Juventus però non sono solo sorrisi.

Il report ufficiale comparso sul sito ufficiale bianconero dopo l’allenamento annuncia che sia Cristiano Ronaldo che Rabiot hanno lavorare a parte. Il portoghese continua a convivere con qualche acciacco fisico. In Nazionale ha giocato e segnato, ma sembra sempre a mezzo a servizio. Il fatto che oggi non abbia lavorato con il gruppo è sintomatico di come fisicamente non sia al meglio anche se al momento non ci sono indizi per una eventuale esclusione a Bergamo. Domani durante la rifinitura si deciderà se utilizzarlo o meno

Diverso il discorso per Rabiot.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Juventus Serie A

Il francese ieri si è fermato per un affaticamento muscolare, niente di grave certo ma quando si parola di muscoli è sempre dannoso rischiare. Non verranno forzati i tempi anche perché con il rientro a pieno servizio di Matuidi e Pjanic ora la Juventus a centrocampo ha diverse scelte rispetto qualche giorno fa. Il francese può recuperare con calma e senza forzare, anche perché da qui a dicembre i bianconeri giocheranno tantissimo tra campionato, Champions League e Supercoppa Italiana e quindi il suo momento arriverà .

Atalanta-Juventus: Pjanic ok, ora tocca a Sarri

In vista di Atalanta-Juventus come detto ha recuperato completamente dai problemi fisici Miralem Pjanic. Il bosniaco ha tenuto tutti con il fiato sospeso dopo l’infortunio accusato con l’Italia. Tutto sotto controllo però, lo aveva detto subito dopo la partita lo stesso centrocampista e così è stato. E’bastato qualche giorno di terapie, un po' di lavoro differenziato e l’allarme è rientrato. Il regista si è quindi ristabilito, ora toccherà a Sarri decidere se schierarlo oppure non rischiare nulla e preferirgli Bentancur dall’inizio a Bergamo.

L’uruguaiano è diffidato e in caso di giallo rischia la squalifica, non un grosso problema visto che con Pjanic in più il centrocampo è quasi al completo.

Domani alle 10,30 Sarri in conferenza stampa parlerà alla vigilia della sfida contro l’Atalanta. Difficilmente svelerà la formazione della Juve che al momento ha diversi nodi da sciogliere soprattutto in attacco. Se Cristiano Ronaldo domani tornerà in gruppo è molto probabile che sarà titolare contro la Dea, altrimenti per lui ci sarà spazio in Champions League e sabato toccherà a Dybala e Higuain. Alle loro spalle in tre si giocano una maglia.

Ramsey sta finalmente bene e torna rinfrancato delle prove con la Nazionale, Bernardeschi è stato protagonista in azzurro e si candida al pari Douglas Costa. Il brasiliano ha il vantaggio di non aver lasciato la Continassa e potrebbe averlo sfruttato per fare breccia nel cuore di Sarri. Pjanic recuperato, Cristiano Ronaldo e Rabiot non al meglio, queste le notizie più impronti di oggi dall’allenamento della Juventus alla Continassa in vista dell’Atalanta.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto