Parma-Milan di domenica alle 15 è una sfida dalla classifica ribaltata rispetto ai pronostici. A inizio stagione in pochi avrebbero scommesso sul fatto che i gialloblu potessero essere davanti ai rossoneri, arrivati a questo punto della stagione. Le due squadre arrivano al match in condizioni decisamente opposte, i padroni di casa sono ottavi e imbattuti da tre turni. In più possono puntare sul fattore “Tardini”, nello stadio di casa hanno ottenuto dodici punti nelle ultime cinque gare interne perdendo solamente con il Verona.

Situazione decisamente peggiore e molto delicata per il Milan, senza vittorie da tre giornate (due sconfitte e un pareggio) e dodicesimo con soli 14 punti. Il cambio di allenatore con Pioli a prendere il posto di Giampaolo non ha dato la scossa sperata e la classifica inizia ad essere pericolosa. I rossoneri ad oggi sono, infatti, solamente quattro punti sopra la zona retrocessione. Il tecnico del Diavolo rossonero dovrà rinunciare con ogni probabilità all’infortunato Rodriguez, rischiano di non esserci Castillejo e Duarte, mentre tornano dalla squalifica Bennacer e Calhanoglu.

Parma-Milan: Gervinho in attacco con Kulusevski

In vista di Parma-Milan c’è una buona notizia per D’Aversa per recupera Gervinho. L’ivoriano ha superato il problema muscolare che lo aveva costretto ai box con il Bologna. Sarà titolare e con lui gli emiliani potranno tornare a schierare un tridente vero. Nel derby Kucka era avanzato per non cambiare modulo, domenica il centrocampista tornerà al suo posto e in attacco giocheranno Gervinho, Kulusevski e Sprocati. I problemi nel settore avanzato, però, rimangono vista l’indisponibilità delle altre tre pedine offensive che limita così le scelte di D’Aversa.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Serie A Milan

Per la sfida ai rossoneri sarà fuori dai giochi Roberto Inglese. Il bomber è ancora alle prese con un problema alla caviglia sinistra. La sua situazione è in lento miglioramento, da qualche giorno alle terapie ha aggiunto un lavoro differenziato che potrebbe portarlo a tornare in campo contro la Sampdoria l’8 dicembre. Out anche Cornelius il cui infortunio muscolare continua ad essere monitorato. Il danese lavora sul campo lontano dai compagni, possibile per lui il rientro con il Napoli a metà del prossimo mese.

Tra tutti, il giocatore che sta peggio è Karamoh. L’esterno ex Inter si sta curando dal problema al legamento collaterale del ginocchio destro, la speranza è quello di rivederlo in campo a fine anno ma non è detto che il recupero completo possa slittare all’inizio del 2020.

La probabile formazione del Parma contro il Milan, si candida Hernani

Così la probabile formazione del Parma per affrontare il Milan sta prendendo corpo. Se l’attacco è obbligato,a centrocampo c’è ancora un dubbio. In settimane si è fermato Scozzarella per un problema muscolare, la sua guarigione è prevista nel giro di due settimane.

Al suo posto il candidato più forte nel terzetto in mediana è Hernani che è appena rientrato dalla squalifica. Il colpo di mercato dell’ultima estate è in ballottaggio con Brugman ma, al momento, è in netto vantaggio. Nessun dubbio su chi gli giocherà al suo fianco, Kucka riprende il suo ruolo naturale, dall’altra parte confermatissimo Barillà. Possibile che, a partita in corso, ci sia spazio anche per Grassi, rientrato dopo un lungo infortunio domenica scorsa e bisognoso di mettere minuti nelle gambe.

Per chiudere la difesa in cui potrebbe cambiare qualcosa. A destra si candida per tornare titolare Darmian, se così fosse uscirebbe dall’undici Dermaku con Iacoponi compagno al centro della retroguardia di capitan Bruno Alves. La quarta maglia dovrebbe finire sulle spalle di Gagliolo. Buone notizie da Laurini che, dopo i cinque minuti giocati a Bologna, è ormai pienamente recuperato. Parma-Milan si avvicina, D’Aversa con Gervinho può tornare a schierare un tridente vero e proprio per lanciarsi nella corsa verso l’Europa.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto