Il giornalista Claudio Raimondi, nel suo ultimo intervento per 'SportMediaset', ha offerto una serie di aggiornamenti sulle possibili trattative di Calciomercato portate avanti dal Milan. I proprietari dei rossoneri, Elliott Management, sono disposti a cambiare rotta investendo anche su giocatori esperti capaci di dare uno scossone al brutto inizio di stagione. Raimondi ha discusso in dettaglio del possibile mercato invernale del Milan, con Davide Calabria che sembrerebbe diventato un obiettivo del Siviglia (il direttore sportivo Monchi lo ha visionato a San Siro in occasione di Milan-Lazio).

Per il giovane terzino sarebbe stato fissato un prezzo di 15-17 milioni di euro. Se Calabria venisse venduto, Mehmet Celik del Lille sarebbe visto come il suo sostituto. A livello di reparto arretrato molto dipenderà poi dal ritorno di Mattia Caldara dall'infortunio e anche dal fatto che Leo Duarte mostri o meno segni di affidabilità. Se fosse necessario un intervento, Stefan Savic dell'Atletico Madrid sarebbe in cima alla lista, con la coppia bianconera Daniele Rugani e Merih Demiral a seguire. Sembrerebbe inoltre che diversi club inglesi vogliano Franck Kessie: se arrivasse un'offerta da 25 milioni di euro, l'ivoriano potrebbe essere autorizzato a partire.

Riguardo il mercato in entrata per il centrocampo, Zvonomir Boban starebbe invece lavorando "a luci spente" per cercare di acquistare Ivan Rakitic, che è pronto a lasciare Barcellona. Anche Rodrigo De Paul è un obiettivo, mentre il Real Madrid avrebbe proposto il prestito di Brahim Diaz. Infine, Zlatan Ibrahimovic sarebbe destinato a rimanere "un sogno dei tifosi" poiché Elliott non vuole giocatori troppo 'vecchi' e con stipendi elevati.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Milan Calciomercato

Gli investimenti di Elliot per il Milan

Il fondo americano ha assunto il controllo del club l'estate scorsa, quando il precedente proprietario Yonghong Li non ha rimborsato il prestito di 300 mln elargito dalla stessa Elliot. Il CEO Ivan Gazidis ha rivelato il mese scorso che il club era sull'orlo della bancarotta quando Elliott subentrò, mentre è stato confermato che il bilancio rossonero venuto fuori dalla scorsa stagione è di 155,9 milioni di euro in rosso, con un aumento di 20 milioni di euro del passivo rispetto al 2017-18 sotto Yonghong Li.

Vi sono tuttavia indicatori di solidità finanziaria dai bilanci, tra cui un aumento del patrimonio netto di 119 milioni di euro rispetto al periodo precedente. Come riporta 'MilanNews.it' ​​Elliott ha finora investito 345 milioni di euro nel club, con l'obiettivo di migliorarsi in un arco di tempo a medio termine prima di vendere il club per ricavarne un profitto. Questa spesa deriva principalmente dalla copertura di debiti, stipendi dei giocatori, acquisti (160 milioni di euro nelle ultime due finestre).

Novità video - Sabatini: "Ibrahimovic vuole venire ad aiutare Mihajlovic"
Clicca per vedere

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto