La Sampdoria di Claudio Ranieri continua a lavorare per uscire dalla crisi. Il weekend di stop del campionato è utile per recuperare serenità e per iniziare a capire il tipo di calcio che vuole il nuovo tecnico. L’allenatore arrivato dopo il flop Di Francesco per ora ha sistemato la difesa e dato nuova linfa caratteriale alla sua squadra. Ora tutti dovranno fare di più soprattutto in attacco, dove i numeri sono impietosi. Senza i gol di Quagliarella, a segno finora una sola volta, la Samp ha perso le sue certezze offensive e con sette reti ha il peggior attacco del campionato insieme a quello della SPAL.

Su questo dovrà lavorare Claudio Ranieri già per la sfida con l’Udinese vero e proprio scontro salvezza di domenica 24 novembre alle ore 18 al Ferraris. Il match con i friulani aprirà una parte di calendario fitta per i blucerchiati, che prima della sosta di Natale affronteranno il sorprendente Cagliari, il Parma, il Genoa nel derby del 14 dicembre e ancora la Juventus per chiudere il 2019.

Sampdoria: le ultime sull'infortunio di Bonazzoli

Il problema del gol affligge la Sampdoria e visto che ultimamente Bogliasco non è di certo baciata dalla fortuna, ecco che a complicare le cose arriva l’infortunio muscolare per Bonazzoli. Il giovane attaccante si è fermato con l’Atalanta, i primi esami hanno confermato il problema muscolare al flessore, nei prossimi giorni ne sosterrà altri.

La sensazione è che sia qualcosa di abbastanza grave. Un mese di stop, ipotizza Telenord, e se questa fosse la diagnosi forse il giocatore potrebbe rientrare in campo nel derby con il Genoa, gara principe della stagione. C’è chi però non vede questa soluzione praticabile, è l’emittente ligure Primocanale che ha già scritto sul suo sito che il rientro di Bonazzoli non sarà possibile prima del 2020.

Un vero peccato, perchè il ragazzo era entrato fin da subito nelle grazie di Ranieri che lo aveva schierato titolare nelle ultime apparizioni.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Serie A Genoa

Ora vanno trovate soluzioni, vicino a Quagliarella mancherà una pedina e si chiederà molto di più a gente come Gabbiadini e Caprari per ora deludenti. Le alternative sarebbero l’inserimento in pianta stabile tra gli undici titolari di Ramirez che ha gia fatto vedere di aver cambiato marcia con il nuovo allenatore. Senza contare che a disposizione c’è anche quel Maroni, giovane stella argentina, che è un vero e proprio oggetto misterioso. Ranieri però lo tiene in caldo, “sembra Correa della Lazio" ha detto il tecnico, il quale però ha ammesso che il sudamericano ha bisogno di tempo per essere davvero utile alla causa.

Vieira e Linetty recuperano, centrocampo Samp al gran completo

In casa Sampdoria ci sono anche motivi per sorridere. Il primo è il ritorno a disposizione di Karol Linetty. Il problema agli adduttori che lo ha costretto ai box da inizio ottobre è finalmente risolto, con l’Atalanta è andato in panchina, per l’Udinese si candida a tornare in campo. Il polacco andrà a giocarsi il posto con quella che ad oggi è una folta batteria di centrali di centrocampo. Oltre a Ekdal e Bertolacci, la Samp ha visto il rientro in gruppo già dai primi allenamenti settimanali di Ronaldo Vieira.

Novità video - Genoa, brutte notizie: sospetta rottura crociato per Kouamé
Clicca per vedere

Il giovane inglese è uscito malconcio dalla sfida con l’Atalanta, un piccolo problema muscolare e una contusione alla caviglia lo avevano costretto ad uscire prima del triplice fischio.

La situazione è sembrata fin da subito non molto grave e così in settimana ha lavorato con i compagni senza alcun problema. Il centrocampo torna al gran completo, così come la difesa su cui però incombe il pericolo ”giallo”: Ferrari e Depaoli sono diffidati e così alla prossima ammonizione saranno automaticamente squalificati.

Il centrale è stato uno degli artefici della rinascita difensiva dei blucerchiati, l’esterno ex Chievo è forse l’unico sempre positivo in questa stagione. La Sampdoria ha bisogno anche di loro per uscire dalla crisi e abbandonare le ultime posizioni della classifica.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto