In questo inizio stagione, osservando i social network, è possibile notare come alcuni sostenitori della Juventus stiano rimpiangendo Massimiliano Allegri, che in cinque anni di panchina bianconera ha vinto moltissimi trofei. La prima sconfitta stagionale subita dalla Juventus contro la Lazio ha alzato un po' di polemiche sull'attuale gestione tecnica bianconera, con Maurizio Sarri finito sul banco degli imputati soprattutto per la difficoltà dei bianconeri nel difendere i vantaggi acquisiti durante le partite.

Di certo, in qualunque modo dovesse andare la stagione attuale bianconera, Massimiliano Allegri non tornerà a Torino: nonostante abbia un contratto ancora in essere con la società di Agnelli fino a giugno 2020, a ESPN ha confermato la volontà di ripartire per un nuovo progetto tecnico dalla prossima stagione. Lo stesso ha dichiarato di non sapere se questo sia un anno sabbatico, resta il fatto che, in sintonia con Giovanni Branchini (il suo agente sportivo), ha deciso che fosse giusto fermarsi una stagione.

'Torno a Giugno, sarà importante la scelta ed essere preparato'

In un'intervista ad ESPN, Allegri ha confermato che "Torno a giugno, sarà importante la scelta ed essere preparato". Sarà un anno dedicato alle passioni ed a migliorare il suo inglese, ribadendo come "l'inglese riesco abbastanza a parlarlo, faccio un po' fatica ad ascoltare. Se parlo con qualcuno che mi aiuta parlando un po' più piano capisco, se leggo o guardo film capisco".

Il riposo è stato voluto dal tecnico toscano, il quale come ha ricordato nell'intervista, ha iniziato a giocare a calcio a 18 anni e dopo aver smesso da calciatore, ha iniziato immediatamente ad allenare per 16 stagioni di fila, senza mai praticamente fermarsi fino a maggio scorso.

Allegri piacerebbe a Bayern Monaco, Arsenal e Manchester United

Di certo non mancano le società interessate al tecnico toscano, ma sarà importante per lui scegliere bene.

Allegri è stato accostato alle panchine di Bayern Monaco, Arsenal o Manchester United, ma attualmente preferisce godersi l'anno di riposo, per poi ripartire carico nella prossima stagione.

Allegri poi ha confermato che vorrebbe "scegliere una squadra che quando parte deve cercare di arrivare a vincere", sottolineando come nei primi anni da allenatore "vincere era la permanenza in Serie A".

Ecco quindi che probabilmente la sua prossima panchina riguarderà un progetto ambizioso, con la possibilità immediata di vittoria di una qualche competizione. Per il tecnico toscano si è parlato anche di un interessamento del Napoli, in caso di esonero di Carlo Ancelotti, ma in questo momento Allegri pare preferire continuare a vivere il calcio solo da spettatore, in attesa di una nuova sfida.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!