Bayer Leverkusen-Juventus è una partita a due facce. Per i bianconeri non vale nulla visto il primato nel girone già conquistato insieme alla qualificazione. Per i tedeschi è, invece, la partita dell’anno: la squadra delle “aspirine” deve vincere per provare a scavalcare l’Atletico al secondo posto. La classifica al momento dice Bayer 6 punti, Colchoneros 7. Così Havertz e compagni non solo devono vincere, ma sperare che i ragazzi di Simeone non facciano bottino pieno contro la Lokomotiv Mosca, già eliminata.

Per la squadra di Sarri la trasferta in terra tedesca non ha, invece, valore di classifica, ma potrebbe essere una molla per il morale. La prima sconfitta stagionale contro la Lazio di ieri ha fatto male e va dimenticata subito, magari con un successo convincente. Il problema è che la Juve arriverà in Germania con gli uomini contati soprattutto a centrocampo, dove negli ultimi tempi gli infortuni sono diventati all’ordine del giorno.

Bayer Leverkusen-Juventus: Sarri deve sostituire Bentancur e Ramsey

In vista della sfida al Bayer, la Juventus deve, infatti, fare i conti con l’emergenza a centrocampo. Ieri all’Olimpico si è fatto male Rodrigo Bentancur, uno dei migliori contro i biancocelesti e in grande crescita nell’ultimo periodo. Subito dopo la gara Sarri ha parlato di distorsione al ginocchio, toccherà agli esami clinici di oggi stabilire il grado del problema.

La speranza è che non sia interessato il legamento collaterale, in questo caso lo stop sarebbe decisamente lungo. A prescindere dagli esami sembra molto probabile la sua assenza in Champions League anche perché nessuno ha voglia di rischiare in un partita che a livello di classifica non conta nulla per i bianconeri.

Sicuro assente della partita sarà Aaron Ramsey che continua il suo calvario. Settimana scorsa si è fermato per un sovraccarico muscolare ai flessori della gamba, nulla di grave, ma i tanti problemi fisici accusati in stagione invitano alla prudenza.

Il suo rientro è previsto per la sfida all’Udinese in campionato il prossimo fine settimane. Sarri affronta così una pesante emergenza a centrocampo, reparto che ha perso anche Khedira per circa tre mesi. Il tedesco è stato operato al ginocchio, al momento è fermo, così come Douglas Costa, altro fragilissimo giocatore della “Vecchia Signora”. Il brasiliano salterà la Champions per una lesione muscolare alla coscia, ma anche lui, come Ramsey, punta al recupero per l’Udinese.

Juventus, è caos in mezzo al campo

La Juventus, oltre ai quattro centrocampisti già citati, contro il Bayer Leverkusen dovrà fare a meno anche di Emre Can, escluso dalla lista Champions.

Novità video - Juventus, ora è emergenza a centrocampo
Clicca per vedere

Così al momento sono solo tre i mediani di ruolo a disposizione di Sarri: Pjanic e Matuidi sono fisicamente integri, mentre il terzo è Rabiot che si è appena ripreso da alcune noie muscolari. Con ogni probabilità saranno quindi loro a giocare titolari nella formazione che affronterà i tedeschi. Nel ruolo di trequartista è rimasto abile e arruolabile il solo Bernardeschi. Molto difficile, invece, che Sarri possa giocare dal primo minuto con il trio delle meraviglie Dybala, Cristiano Ronaldo e Higuain dal primo minuto.

La Joya è già stato provato da Allegri in quella posizione l’anno scorso senza molto successo.

L’argentino, che sta attraversando un grande periodo di forma, quando arretra si allontana troppo dalla porta e diventa meno utile alla causa di quando riesce a giocare vicino all’area di rigore. Per fortuna almeno in difesa Sarri potrà attingere alla rosa al completo, escluso ovviamente Giorgio Chiellini. Probabile che giochi dal primo minuto Cuadrado che dopo il rosso di ieri sarà squalificato contro l’Udinese. Il match però è lontano, prima c’è Bayer Leverkusen-Juventus.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!