La partita tra Napoli e Genk, ultimo turno della fase a gironi della Champions League, è l'ultimo, definitivo, banco di prova concesso al Napoli e ad Ancelotti. I risultati scadenti dell'ultimo periodo parlano chiaro: non si vedeva un Napoli così da quasi 10 anni, uno score negativo che ha gettato il Napoli sul fondo del baratro. L'appuntamento di martedì sera segnerà un punto importante per la stagione azzurra, una vittoria o un pareggio garantirebbero agli azzurri la qualificazione agli ottavi di Champions e segnerebbero il raggiungimento del primo, piccolo, traguardo stagione.

Il cammino europeo può continuare ma tutto dipenderà dalla squadra e dal tecnico. Lo stesso Ancelotti è stato messo sul banco di prova dopo l'ultima uscita del Napoli in campionato contro l'Udinese. L'ennesimo pareggio, la vittoria manca dal mese di ottobre, dall'incontro casalingo contro l'Hellas Verona, che potrebbe costringere il patron del Napoli ad esonerare Ancelotti o ad accettare le sue dimissioni, qualora arrivassero. In ogni caso i tifosi sono stufi di questa situazione, vogliono rivedere il Napoli visto negli ultimi anni e chiedono una forte scossa, un segno di rinascita.

Per adesso ciò che si prospetta è un San Paolo semi deserto.

San Paolo semivuoto, i tifosi disertano

Dagli ultimi dati provenienti dalla Società Sportiva Calcio Napoli, i biglietti venduti fino ad ora, per la gara di Champions League Napoli-Genk, sarebbero appena 20mila. Un numero davvero basso considerata l'importanza della gara ed il momento storico nel quale ci troviamo. L'appuntamento di domani sera potrebbe segnare, in positivo o in negativo, la stagione azzurra.

Il problema principale è l'umore dei sostenitori azzurri, stanchi di essere presi in giro da una squadra fiacca e demoralizzata. Disertare potrebbe essere l'unico modo per inviare un messaggio alla società.

Premiazione Hamsik a rischio

Domani sera dovrebbe essere presente allo stadio San Paolo anche Marek Hamsik, storico capitano del Napoli e detentore del record di 121 reti realizzate con la maglia azzurra.

Hamsik dovrebbe essere premiato dalla società con un riconoscimento prima dell'inizio della gara contro il Genk. Tuttavia la Questura di Napoli fa sapere di non essere ancora stata avvisata della presenza di Hamsik allo stadio e, per evitare caos o problemi di ordine pubblico in caso di contestazione da parte dei tifosi, vorrebbe essere avvisata anzitempo. Ad oggi, giorno della vigilia della gara, la presenza di Hamsik non è stata confermata, nonostante Alessandro Formisano, Head of Operation, Sales & Marketing dell'SSC Napoli, lo abbia preannunciato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli.

Segui la pagina SSC Napoli
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!