La premiazione del Pallone d'Oro di questa stagione ha suscitato come al solito molte polemiche: la vittoria di Messi su Van Dijck e Cristiano Ronaldo ha lasciato non pochi strascichi, con il portoghese che non ha partecipato alla cerimonia ma invece ha presenziato al Gran Galà del Calcio, dove è stato premiato come migliore giocatore della Serie A. Sul Pallone d'Oro si è soffermato il difensore e capitano del Real Madrid e della nazionale spagnola Sergio Ramos, sottolineando come ci vorrebbe un Pallone d'Oro specifico per Lionel Messi e per Cristiano Ronaldo, probabilmente è la cosa migliore per il calcio.

Ha poi parlato dei difensori di prospettiva, facendo riferimento al 'Pallone d'Oro' dei giovani de Ligt, ma dichiarando anche che al Real Madrid c'è un settore giovanile molto importante che potrebbe sicuramente essere una fucina di talenti notevole non solo per la società spagnola ma anche per la nazionale.

'De Ligt è un centrale con molta prospettiva, è il giocatore del futuro'

Sergio Ramos, in un'intervista a TUDN, si è soffermato sulla recente assegnazione del Pallone d'Oro, parlando anche dei difensori di prospettiva che in questo momento offre il mercato.

Su tutti non è mancato il riferimento al Pallone d'Oro dei giovani, il difensore olandese della Juventus de Ligt, definito da Sergio Ramos come 'un centrale con molta prospettiva, è il giocatore del futuro'. Secondo il difensore spagnolo ha infatti grandi margini di miglioramento ma nonostante i soli 20 anni sta dimostrando di avere molte qualità, anche se manca di esperienza internazionale. La fortuna per de Ligt è crescere sotto la guida di maestri della difesa come Barzagli (attuale assistente tecnico di Sarri), Bonucci e Chiellini, che potrebbero essere fondamentali per il percorso professionale del nazionale olandese.

'Essere capitano del Real Madrid mi rende orgoglioso'

In merito invece alla sua esperienza da capitano del Real Madrid, Sergio Ramos ha dichiarato che "essere il capitano mi rende orgoglioso, dietro tutti i successi c’è tutto il lavoro, il sacrificio, la dedizione e la costanza.Spero di poter essere da esempio per ispirare milioni di bambini". 170 presenze e 21 gol con la nazionale spagnola, ben 434 e 62 realizzazioni in tredici anni di Real Madrid fanno di Sergio Ramos uno dei personaggi sportivi più apprezzati non solo in Spagna ma in tutto il mondo.

D'altronde il suo palmares parla per lui: fra i trofei vinti vanta quattro Champions League, quattro Supercoppe Europee, quattro Mondiali per Club e quattro campionati spagnoli con il Real Madrid mentre con la nazionale spagnola due campionati europei ed una Coppa del Mondo.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!