L'Inter deve mettere da parte la delusione per il pari ottenuto contro il Lecce per 1-1. Gara senza grandissime emozioni per i nerazzurri, che comunque erano riusciti a passare in vantaggio al 70' con Bastoni. Dopo pochi minuti, però i salentini sono riusciti ad ottenere il pari con il gol di Mancosu.

La sfida rischia di avere conseguenze anche dal punto di vista dell'infermeria, visto che Marcelo Brozovic ha lasciato lo stadio Via del Mare in stampelle. Inoltre ha rischiato grosso anche Nicolò Barella, su cui c'è stato il discusso fallo di Donati, che secondo molti avrebbe meritato qualcosa in più del cartellino giallo inflittogli dal direttore di gara Giacomelli.

Inter in ansia per Brozovic

L'Inter è in ansia per le condizioni di Marcelo Brozovic. Il centrocampista croato è uscito dal campo anzitempo, dopo un brutto infortunio. Sin da subito si è avuta l'impressione che non fosse qualcosa di superficiale visto che il giocatore è uscito zoppicando vistosamente, lasciando il posto - insieme a Stefano Sensi- rispettivamente a Borja Valero e Alexis Sanchez.

"Epic Brozo", inoltre, ha lasciato lo stadio in stampelle e per questo bisognerà attendere l'esito degli esami strumentali per capire la reale entità dell'infortunio subito.

L'impressione, comunque, è che difficilmente Brozovic sarà a disposizione di Antonio Conte per il prossimo impegno di campionato, in programma domenica prossima, alle ore 12:30, contro il Cagliari. Ma probabilmente anche per la sfida di Coppa Italia in programma mercoledì 29 gennaio, sempre allo stadio Meazza, contro la Fiorentina, valido per i quarti di finale in gara unica. Al suo posto scalpita Borja Valero, ma non è escluso che, con il possibile recupero di Roberto Gagliardini, in cabina di regia sia spostato anche Stefano Sensi.

Eriksen sarebbe vicino

Inter che, intanto, è al lavoro per rinforzare sempre il centrocampo e chissà che l'infortunio subito da Marcelo Brozovic non possa accelerare i tempi. Sembrerebbe sempre più vicino l'acquisto di Christian Eriksen dal Tottenham. Domani potrebbe essere una giornata molto importante in questo senso, visto che il centrocampista danese incontrerà i vertici degli Spurs per arrivare ad una fumata bianca.

Il club nerazzurro avrebbe alzato la propria proposta a quindici milioni di euro più bonus, avvicinandosi considerevolmente alla richiesta iniziale di venti milioni di euro. Il classe 1992, invece, avrebbe già dato il proprio placet al trasferimento a Milano, dicendo sì ad un contratto fino a giugno 2024 da oltre sette milioni di euro a stagione più bonus. Accordo molto simile a quello che ha portato Romelu Lukaku a Milano la scorsa estate.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!