L'ex centrocampista Claudio Marchisio, grazie ad una lunga militanza alla Juventus, è diventato una bandiera della società bianconera, nella quale ha militato fin dalle giovanili. Il 33enne si è ritirato dal calcio a fine 2019, attualmente cura un editoriale di una testata giornalistica torinese, ma allo stesso tempo è noto ai tanti utenti social per i suoi post a sfondo sociale, con una sensibilità che lo contraddistingue da tempo.

Proprio di recente ha pubblicato un post dedicato al decennio appena finito e dove ha voluto sottolineare il suo vissuto, le sue esperienze, come uomo e come giocatore.

Un richiamo anche agli ultimi anni trascorsi con la Juventus, contraddistinti soprattutto da tante vittorie e da sogni realizzati. Ha poi fatto anche un riferimento all'importanza di avere forza per rialzarsi, d'altronde il giocatore negli ultimi anni è stato condizionato dagli infortuni che lo hanno portato a ritirarsi dal calcio giocato prima del tempo.

'10 anni di vittorie, di successi e di sogni realizzati'

"10 anni intensi vissuti sempre con questo sguardo.10 anni di vittorie, di successi e di sogni realizzati.10 anni vissuti sempre a testa alta e con la mano sul petto".

E' questo l'incipit del post su Instagram condiviso da Claudio Marchisio in riferimento all'inizio di un nuovo decennio.

Quelli appena passati sono stati anni caratterizzati da tanti successi, da gioie ma anche dolori, come ad esempio l'addio alla Juventus e soprattutto il ritiro dal calcio giocato dopo l'ennesimo infortunio subito quando era allo Zenit San Pietroburgo. L'ex centrocampista della Nazionale ha poi aggiunto nel post: "10 anni vissuti sapendo che ogni tanto si cade, ma con la consapevolezza che l’importante è avere la forza di rialzarsi una volta di più".

Marchisio insignito del premio Andrea Fortunato a fine 2019

Ed è questo lo spirito con cui Marchisio ha affrontato gli ultimi anni, caratterizzati dalla difficile separazione dalla società bianconera dopo una vita calcistica con la maglia della Juventus. Lo stesso ex calciatore però chiude il suo post con ottimismo, parlando dei prossimi dieci anni, che si augura possano essere ancora meglio degli ultimi trascorsi, non solo per lui ma in generale per tutti.

D'altronde chi segue Marchisio sui social, ha avuto modo di conoscere la sua sensibilità e il suo intento di trasmettere solidarietà alle persone meno fortunate. A tal riguardo a fine 2019 è stato insignito con il Premio Andrea Fortunato, il quale ogni anno assegna un riconoscimento ai personaggi del mondo dello sport, del giornalismo e della medicina che si sono particolarmente distinti nel sociale e nella solidarietà.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!