La Serie B è arrivata alla sosta dopo essere stata l'unica categoria professionistica italiana a giocare durante il periodo natalizio. La scelta del campionato cadetto ha pagato anche stavolta: gli spalti degli stadi di serie B nelle giornate di Santo Stefano e poi del 29 dicembre sono stati infatti più gremiti rispetto al solito.

La classifica relativa alla media-spettatori della seconda serie italiana, relativa a questa prima parte del campionato, vede il Frosinone al primo posto con oltre diecimila presenze a partita al Benito Stirpe, a seguire il Benevento di Filippo Inzaghi, i cui numeri sono sicuramente favoriti dai favolosi risultati della squadra, che sta dominando il campionato.

Terza la Salernitana, che come sempre si conferma nelle primissime posizioni: il pubblico campano è sempre molto caldo e vicino alla squadra granata; quarto il Pisa, altra piazza "famosa" per il grande seguito, la squadra di D'Angelo dopo la cavalcata entusiasmante della passata stagione, culminata con la promozione, sta ottenendo discreti risultati finora anche nel campionato cadetto.

I numeri degli spettatori nel dettaglio delle prime

Il pubblico di Frosinone registra come dato ufficioso ben 10.976 presenze a partita, un po' distaccato il Benevento che si trova a 9.837 spettatori. Chiude il podio la Salernitana con 8.598 spettatori medi a partita, numeri positivi ma in calo rispetto al recente passato.

Il Pisa viaggia a ottomila presenze a gara ed è quarto in questa speciale graduatoria, mentre quinto è il Perugia ad una manciata di spettatori dai toscani, dopo gli umbri c'è un bel divario prima di arrivare all'Ascoli, che ad ora registra 6.831. Buono il dato della Cremonese, che si trova al settimo posto, risultato soddisfacente, visto il trend negativo di risultati dei grigiorossi, a cui almeno per ora non ha giovato nemmeno il cambio di allenatore.

Tutte le altre con sorprese e delusioni

Si difende bene il Crotone, con 6.409 spettatori di media per ogni gara giocata allo Scida, il club calabrese nutre ambizioni di promozione dopo aver allestito una squadra ambiziosa, a seguire ci sono Cosenza e Pescara. Undicesimo in graduatoria è l'Empoli, forse la nota negativa più inaspettata della serie B: i toscani, appena retrocessi, avevano costruito una squadra ambiziosa per risalire subito in serie A, ma l'andamento deludente ha portato pochissimo pubblico al Castellani, dove si superano di poco le 5.000 unità in media.

Altra toscana che sta registrando un significativo calo di pubblico è il Livorno, purtroppo l'ultimo posto solitario non aiuta, a seguire ci sono Spezia, Trapani, Cittadella e Chievo, anche per i clivensi affluenza a picco dopo tanti anni di serie A. Andando avanti merita una menzione particolare per il Pordenone, che nonostante l'esilio forzato alla Dacia Arena di Udine, riesce ad avere 3.658 spettatori di media. Infine troviamo Juve Stabia, Venezia ed Entella, fanalino di coda con poco più di 2.000 presenze.

Segui la pagina Serie B
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!