È tutto pronto per Atalanta-Valencia, gara di andata degli ottavi di Champions League, i due allenatori hanno pochi dubbi e le probabili formazioni vanno definendosi. Gasperini avrà tutti i suoi uomini a disposizione e quindi schiererà i titolarissimi, mentre sono molte di più le difficoltà che sta attraversando Celades. Gli spagnoli arriveranno alla sfida di domani, mercoledì 19 febbraio alle ore 21:00, senza tanti titolari soprattutto in difesa.

Ieri ultimo allenamento per gli iberici che hanno provato quello che verosimilmente sarà l’undici che sfiderà la Dea. Restano da monitorare le condizioni di Rodrigo e di Coquelin, gli unici due giocatori che hanno qualche speranza di recuperare.

Al momento le possibilità di vederli in campo non sono molte, soprattutto il francese poteva essere una pedina importante per la sua duttilità tattica.

Atalanta-Valencia: la probabile formazione di Celades, difesa nuova di zecca

La probabile formazione spagnola per Atalanta-Valencia è quindi quasi pronta con in porta Juamè Domenech, al posto dell’infortunato Cillessen. Celades conferma il 4-4-2 ma dovrà cambiare tutta la retroguardia titolare. In mezzo Garay è fuori per la rottura del crociato mentre Gabriel è stato fermato dal giudice sportivo e sarà assente anche al ritorno. La coppia centrale sarà quindi formata dal giovane francese Diakhaby e probabilmente da Mangala. L’ex Manchester City è insidiato da Coquelin che però, come già detto, è in dubbio, difficile quindi che gli spagnoli possano rischiare un giocatore non al top dal primo minuto.

Emergenza totale anche sugli esterni, Florenzi ha la varicella, non ci sarà a San Siro, ma spera di recuperare per la partita del Mestalla. Out anche Piccini, fermato cinque mesi fa da un lungo infortunio e non ancora pronto per scendere in campo. Così sul settore destro andrà l’esperto Wass, mentre dall’altra parte ci sarà Gayà, così la linea difensiva sarà quindi la stessa che nell’ultimo turno di Liga ha subito due gol dall’Atletico Madrid.

Valencia, contro l’Atalanta fiducia a Guedes

Meno problemi di formazione per Celades in vista di Atalanta-Valencia dalla cintola in su. A centrocampo tutto ruoterà, come sempre, intorno a Parejo, l’uomo d’ordine che avrà il compito di guidare i compagni a San Siro. Al suo fianco torna a Milano Kondogbia, protagonista di un accesissimo derby di mercato tra Inter e Milan in passato ma mai sbocciato in nerazzurro.

Il centrocampista in Spagna sta crescendo, è reduce dal gol con l’Atletico, ed è sicuramente uno dei punti di forza della sua squadra. Sugli esterni fiducia a Ferran Torres e a Carlos Soler, il primo giocherà a destra, il secondo a sinistra, Hateboer e Gosens dovranno stare molto attenti.

Già decisa la coppia di attacco, sempre che Rodrigo non riesca in un miracoloso recupero, l’attaccante di Celades è ancora alle prese con qualche acciacco e molto probabilmente non riuscirà ad esserci. Al suo posto giocherà Guedes, talento portoghese di 23 anni in passato seguito anche dal Barcellona. La sua stella sembrava essersi offuscata, ma al Mestalla sta ritrovando la giusta strada per diventare un giocatore molto importante. Al suo fianco giocherà l’uruguaiano Maxi Gomez, prima punta di peso e bomber degli spagnoli a quota 8 gol e tre assist nella Liga.

Acquistato l’estate scorsa per 16 milioni più il cartellino di Santi Mina dal Celta Vigo, è il presente e il futuro dei Pipistrelli che hanno inserito sul suo contratto una clausola rescissoria da 140 milioni.

Ricapitolando, Celades non ha più dubbi e per Atalanta-Valencia dovrebbe schierare questa formazione: Juame, Wass, Mangala, Diakhaby, Gayà; Ferran Torres, Kondogbia, Parejo, Carlos Soler; Guedes, Maxi Gomez.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!