L'Inter non riesce a ripetere l'impresa del derby di Milano e incassa una sconfitta interna per 0-1 dal Napoli durante la semifinale d'andata di Coppa Italia. Nessuna rimonta questa volta per i nerazzurri, i quali dovranno provare a ribaltare il risultato il 5 marzo, quando al San Paolo si disputerà l'attesa sfida di ritorno. In queste ore, però, non si sta parlando molto dell'impresa della squadra partenopea e della prestazione modesta di quella milanese, ma soprattutto di Antonio Conte.

L'allenatore interista, infatti, è stato inquadrato dalle telecamere della Rai mentre attaccava pesantemente l'arbitro Calvarese.

Nell'occasione, il tecnico pugliese è stato ammonito, ma su Twitter i tifosi del Napoli stanno protestando perché, a loro avviso, trattandosi di affermazioni esplicitamente irriguardose nei confronti del direttore di gara, Conte avrebbe meritato (o meriterebbe) la squalifica.

La furia del tecnico dell'Inter si è scatenata intorno al 70° minuto del match. In quel frangente, Calvarese ha fischiato un calcio di punizione contro Brozovic per un intervento irregolare su Mertens proprio mentre i nerazzurri stavano imbastendo un'azione d'attacco.

A questo punto Conte non si è più trattenuto e si è scagliato duramente contro il direttore di gara.

Immortalato dalle telecamere della Rai, l'ex Chelsea e Juventus ha urlato "Codardo" e poi ha aggiunto "Fai sempre il fenomeno", rivolgendosi chiaramente al fischietto di Teramo. Questi ha estratto il cartellino giallo, ammonendo l'allenatore, ma non ha preso ulteriori provvedimenti. Le veementi proteste di Antonio Conte non sono sfuggite ai telespettatori e soprattutto ai tifosi del Napoli, i quali si sono riversati su Twitter postando le immagini "incriminate" e lamentandosi perché - a detta loro - Calvarese avrebbe dovuto espellere direttamente il titolare della panchina nerazzurra.

Nel mirino è finito anche Gabriele Oriali. Diversi sostenitori del Napoli hanno fatto notare come il first team technical manager dell'Inter abbia affiancato Antonio Conte nel momento in cui è scattata la sua sfuriata verso Calvarese, un atteggiamento considerato poco consono al suo ruolo professionale. Anzi, in molti avrebbero preferito vedere Oriali nelle vesti di moderatore, pronto a far ragionare l'allenatore leccese.

Ironicamente, un utente di Twitter si è chiesto se il quarto uomo del match fosse proprio il dirigente comasco.

I tifosi del Napoli protestano per un mancato calcio di rigore

Tra i commenti scritti su Twitter da alcuni tifosi del Napoli, ce ne sono alcuni che fanno notare come Antonio Conte non avrebbe dovuto affatto protestare in quel modo con l'arbitro, siccome proprio il direttore di gara e il VAR avrebbero "graziato" l'Inter in occasione di un presunto fallo di mano di De Vrij nell'area di rigore nerazzurra. Dunque, sono proprio i partenopei a lamentare la mancata concessione di un penalty.

In questo caso le critiche si sono abbattute anche sulla moviola della Rai che avrebbe "giustificato" il mancato intervento di Calvarese e del VAR perché il difensore olandese avrebbe colpito il pallone tenendo il braccio in posizione consona rispetto al corpo o per aver toccato la sfera con il dorso e non con il palmo della mano. A sostegno delle proteste, fioccano sul social network i fermo-immagine del presunto intervento irregolare dell'ex Lazio per dimostrare che il braccio sarebbe stato tutt'altro che attaccato al resto del corpo.

Fanpage si è occupato di quest'episodio e ha riportato la sua versione dei fatti.

De Vrij ha toccato il pallone con un braccio in seguito ad una respinta un po' maldestra del portiere dell'Inter Padelli dopo un tiro di Zielinski. Secondo la moviola della testata giornalistica, il direttore di gara dopo un silent-check con il VAR non sarebbe intervenuto per un motivo ben preciso: stando alle casistiche sul fallo di mano, il rigore non sarebbe stato assegnato perché la distanza tra Padelli e De Vrij durante l'azione contestata sarebbe stata eccessivamente ridotta.

Segui la nostra pagina Facebook!