Inter e Napoli si stanno contendendo la finale di Coppa Italia. La prima sfida è terminata 1-0 per i partenopei che ieri sera sono riusciti ad uscire da San Siro vittoriosi, guadagnandosi un discreto vantaggio in vista della gara di ritorno. Ma lo scontro di ieri è stata anche l'occasione per le due dirigenze di abbozzare un possibile scambio di calciatori in estate. I nomi sono ricaduti su due centrocampisti: Sensi e Allan.

Gattuso avrebbe un vero e proprio debole per il centrocampista nerazzurro arrivato la scorsa estate dal Sassuolo.

Viceversa, Conte apprezza molto le caratteristiche di Allan. Per questo non è da escludere un possibile scambio in estate.

Con Eriksen, Sensi indietro nelle gerarchie di Conte

Sensi, dopo una prima parte di stagione molto positiva tanto da richiamare su di sé gli occhi dei grandi club europei, ha avuto una serie di infortuni muscolari che lo hanno tenuto fuori dai campi praticamente per 2 mesi. Ora sta man mano cercando di recuperare la forma fisica migliore, ma anche ieri la sua prestazione è apparsa abbastanza sottotono.

Inoltre con l'arrivo di Eriksen potrebbe essere lui l'indiziato a lasciar spazio nella mediana titolare al danese visto che al momento Brozovic e Barella sembrano intoccabili.

Dall'altra parte Allan sta vivendo gli ultimi mesi da separato in casa. Dopo la sfuriata nello spogliatoio dopo la gara con il Salisburgo e il rifiuto di andare in ritiro, il destino del brasiliano che ha un contratto in scadenza nel 2023 sembra segnato.

La sua valutazione, quando era ancora un elemento imprescindibile del Napoli, era di circa 50 milioni. Ma vista la volontà del calciatore che sembrerebbe quella di cambiare aria e la volontà del Napoli di attuare un rinnovamento della rosa soprattutto a centrocampo, non è utopia credere che i partenopei possano lasciarlo andare ad un prezzo inferiore al suo valore.

Sensi è stato ingaggiato dall'Inter la scorsa estate in prestito a 5 milioni di euro con diritto di riscatto a 25 milioni di euro.

È un classe 1995, ha ampi margini di miglioramento e se trova continuità ha dimostrato di poter essere un giocatore importante. Quindi paragonando lo storico dei due giocatori non appare inverosimile un'idea di scambio alla pari tra Inter e Napoli.

Inter, pressing anche su Chong

Nei prossimi giorni verrà anche presa una decisione sul tesserare o meno Viviano. Padelli ieri ha superato la prova Napoli grazie all'intervento decisivo su Zielinski a fine primo tempo, ma non convince ancora del tutto. Considerato che Handanovic ne avrà per almeno altre due settimane, l'Inter potrebbe cautelarsi tesserando l'ex Sampdoria, se dà però garanzie visto che è inoperoso da circa 1 anno.

Continuano incessanti anche i contatti con Chong. Il talento classe 1999 ha deciso di non rinnovare con il Manchester United liberandosi a parametro zero a fine stagione. L'accordo con il calciatore è quasi stato trovato su una base di 1,5 milioni di euro a salire per 5 anni più bonus. Resta da trovare quello sulle commissioni da dare all'agente. Il suo procuratore, dopo una richiesta folle di 7 milioni, ha abbassato le pretese a 5 milioni, ma Marotta ha fatto muro visto che ha previsto come budget non più di 1,5-1,8 milioni.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!