Una delle rivelazioni della stagioni in Serie A è sicuramente il centrocampista offensivo del Bologna Riccardo Orsolini. Il giocatore la scorsa estate è stato riscattato dalla Juventus per circa 15 milioni di euro. La società bianconera si sarebbe riservata una sorta di intesa verbale con il Bologna per il riacquisto del nazionale italiano a 22,5 milioni di euro a giugno 2020 e 30 milioni a giugno 2021, anche se si tratterebbe solo di un 'gentle agreement' fra le due società. In una recente intervista alla 'Gazzetta dello Sport', il nazionale italiano di Roberto Mancini ha però stoppato le voci che lo darebbero vicino al ritorno alla Juventus.

Ha infatti confermato di stare benissimo al Bologna, ringraziando in particolar modo società e staff tecnico. Particolare menzione per il tecnico che lo ha valorizzato, Sinisa Mihajlovic, al quale Orsolini ha anche detto di voler bene. Lo stesso centrocampista offensivo ha sottolineato che sarà la società felsinea a decidere la sua eventuale permanenza o cessione.

Juventus, Orsolini 'stoppa' le voci: 'A Bologna sono felice e gioco'

Riccardo Orsolini alla Gazzetta dello Sport si è soffermato su tanti argomenti, fra questi anche sul mercato.

Il Bologna lo avrebbe tolto dalla lista trasferimenti e il centrocampista offensivo ha dichiarato "qui vado al campo col sorriso, mi sento importante e capisco benissimo chi gioca poco. È frustrante. Io invece sono felice. Mi diverto. Gioco". Una vera e propria dichiarazione d'amore nei confronti della società e della tifoseria. Ha poi raccontato il segreto della sua esplosione. Proprio la fiducia totale che gli è stata dimostrata è stata uno stimolo ulteriore per affermarsi.

In merito alle parole del direttore sportivo del Bologna Walter Sabatini (aveva dichiarato che Orsolini vale 70 milioni di euro), ha risposto che quelle considerazioni rappresentano un attestato di stima della società nei suoi confronti. Fra i segreti della sua affermazione, come già anticipato prima, vi è anche la presenza al Bologna di Sinisa Mihajlovic, tecnico molto bravo a valorizzare i giocatori.

Orsolini ha dichiarato "fra me e lui si è creata una chimica che non mi aspettavo: il suo arrivo è calzato a pennello, mi ha acceso la luce, sì, gli voglio bene".

Riccardo Orsolini e la nazionale

Infine un piccolo accenno alla nazionale italiana e all'Europeo posticipato al 2021 per l'emergenza virus. Il centrocampista offensivo del Bologna ha ammesso di aver 'rosicato' per il rinvio, anche se il commissario tecnico dell'Italia Roberto Mancini non gli aveva dato certezze di un'eventuale sua convocazione. Sempre in merito alla convocazione per la massima competizione europea per nazioni ha aggiunto "ci tenevo a impegnarmi per farcela, continuerò a farlo".

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!