Skriniar potrebbe essere un nome caldo per il prossimo Calciomercato dell’Inter. Il centrale nerazzurro, acquistato dalla Sampdoria due anni fa per circa 15 milioni di euro più il cartellino di Caprari, è nel mirino di alcuni dei più grandi club d’Europa e la sua partenza non è esclusa. Marotta potrebbe valutare un eventuale addio ma solo per una cifra molto più alta rispetto a quella pagata nel 2018, per sedersi al tavolo delle trattative i nerazzurri vorrebbero, infatti, non meno di 80 milioni di euro.

Sarebbe una plusvalenza eccezionale che darebbe la possibilità al club meneghino di avere maggiore forza durante il mercato estivo per rinforzare la difesa e l’attacco.

Skriniar, premiato come miglior giocatore slovacco della scorsa stagione proprio nelle ultime ore, è stata una delle più belle sorprese degli ultimi due campionati. Arrivato da giovane promessa, è stato capace di prendersi subito la maglia da titolare e nessuno è più riuscito a togliergliela. Forte fisicamente e in marcatura, si è destreggiato alla grande sia nella difesa a quattro che in quella a tre e la sua crescita non è per niente passata inosservata.

Inter attenta, dal Real al PSG tutti vogliono Skriniar

Le big d’Europa sarebbero pronte a dare la caccia a Skriniar e non sarebbero per niente spaventate dalla richiesta dell’Inter per il cartellino. Dalla Spagna fanno sapere che il Real Madrid vorrebbe il forte difensore centrale come erede di Sergio Ramos, il fenomeno spagnolo ha 34 anni e va in scadenza nel 2021 quando la carta d’identità segnerà quota 35, per questo si vocifera di un possibile addio tra un anno e mezzo.

Sempre in terra iberica Skriniar viene accostato al Barcellona che oltre a Lautaro Martinez vorrebbe provare a intavolare con l’Inter una trattativa anche per il difensore. I blaugrana, scottati dalla vicenda De Ligt, da un anno cercano un forte centrale per sistemare le cose in una difesa “ballerina”.

Non solo Spagna, il giocatore slovacco è entrato nel mirino anche di Pep Guardiola e del suo Manchester City.

La difesa è un nervo scoperto dei citizens che ogni anno cercano il giocatore giusto per non dover ricorrere alle invenzioni del tecnico per blindare il reparto. In questa stagione è stato spesso spostato nel cuore della retroguardia Fernardinho, un soluzione di ripiego che non potrà essere portata avanti in eterno vista anche l’età del giocatore. Ultima iscritta alla corsa sarebbe il Paris Saint Germain che a breve dovrà pensare al futuro della difesa senza Thiago Silva. La richiesta di 80 milioni per il cartellino non sarebbe un problema per il ricchissimo club francese soprattutto se, come sembra, verrà ceduto Neymar la prossima estate.

Inter, è caccia al sostituto di Skriniar

Nel caso Skriniar dovesse lasciare l’Inter, Marotta dovrà trovare il giusto rinforzo da regalare a Conte. La crescita di Bastoni è evidente ed è certo che i nerazzurri punteranno sul giovane difensore nel prossimo futuro. Il gioiellino non basta e così iniziano a circolare alcuni nomi per la difesa nerazzurra del prossimo anno. L’identikit è già stato stilato, serve un centrale abbastanza giovane, talentuoso e che abbia una certa dimestichezza con la difesa a tre, sistema di gioco tanto caro a Conte. In Italia piace molto il difensore del Verona Kumbulla, una delle gemme della sorpresa del campionato guidata da Juric.

Il tecnico croato lo ha sempre utilizzato come titolare nonostante i suoi 20 anni ed è stato ripagato con ottime prestazioni, l’Inter dovrà fronteggiare il Napoli nella corsa al ragazzino terribile dell’Hellas.

Un’altra idea sarebbe quella di portare in Italia Evan N’Dicka, difensore dell’Eintracht Francoforte di appena 20 anni titolare fisso del club tedesco. In stagione si è messo in luce giocando come centrale di sinistra della difesa a tre della sua squadra e le sue prestazioni lo hanno portato nel giro dell’Under 21 francese. Fortissimo fisicamente, è alto un metro e novantadue centimetri, rientra perfettamente nell’identikit tracciato dagli uomini mercato nerazzurri.

La sua valutazione attuale è di circa 25 milioni di euro, praticamente un quarto di quanto l’Inter guadagnerebbe dalla cessione di Skriniar, ma attenzione alla concorrenza che ogni giorno diventa sempre più agguerrita, Liverpool, Arsenal, Siviglia e Valencia sarebbero pronte a sfidare Marotta.

Segui la nostra pagina Facebook!