Il rischio contagio da coronavirus è un problema che sta inevitabilmente condizionando l'Italia, creando non pochi disagi al mondo del lavoro e, di riflesso, anche allo sport. La settimana scorsa a tenere banco è stata la questione Juventus-Inter: inizialmente programmata per domenica 1 marzo a porte chiuse, il giorno prima del match la Lega ha deciso di posticiparla al 13 maggio. Dopo una lunga diatriba, il Governo è intervenuto, imponendo le porte chiuse per gli eventi sportivi. La partita, a meno di clamorose novità dell'ultim'ora, si disputerà domenica 8 marzo all'Allianz Stadium di Torino a porte chiuse.

Il giorno prima che arrivasse tale decisione, il senatore Ignazio La Russa è stato ospite a Sportitalia e si è soffermato sull'argomento con dichiarazioni polemiche. Il politico di Fratelli d'Italia, noto tifoso interista, si è reso protagonista in passato di dichiarazioni non proprio tenere nei confronti dei rivali sportivi della Juventus.

'Quando c’è problema per Juve succede sempre qualcosa'

Il senatore Ignazio La Russa, ospite su Sportitalia nella trasmissione "Calcio e mercato" nella puntata del 3 marzo, ha detto la sua sulle polemiche emerse dopo il rinvio Juventus-Inter. Ha infatti dichiarato che se i bianconeri avessero giocato lunedì, avrebbero avuto il problema di affrontare due giorni dopo il Milan in Coppa Italia. Inoltre l'Inter sarebbe stata avvantaggiata dal fatto che aveva fatto riposare tutti i titolari nel match dei sedicesimi di Europa League contro il Lugodorets.

La Russa ha poi aggiunto: "Ciò che appare è che è stata utilizzata l'emergenza per andare a discapito dell'Inter". Da qui arriverebbe, secondo il politico, la reazione spropositata del presidente dell'Inter Zhang contro il massimo dirigente della Lega Serie A Dal Pino (il presidente dell'Inter ha definito quest'ultimo "pagliaccio"). La Russa ha poi concluso la sua considerazione dicendo: "Quando c’è un problema per la Juve succede sempre qualcosa".

Le parole di Andrea Agnelli

Il presidente della Juventus Andrea Agnelli si è invece allineato alle decisioni prese dal Governo. D'altronde, come ribadito dal massimo dirigente bianconero, si deve tutelare la salute pubblica e la Juventus si vuole adeguare alle decisioni governative. Ha poi aggiunto di essersi confrontato con il presidente dell'Inter Steven Zhang (verso il quale dice di nutrire una profonda stima), confermando come i due siano in sintonia in merito alla gestione di tale emergenza.

Il presidente bianconero ha poi aggiunto che, in questo momento, non bisogna pensare alle ripercussioni economiche e ciò che conta è tutelare la saluta pubblica.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!