Pablo Daniel Osvaldo è stato un personaggio importante per il calcio italiano fino a qualche anno fa. La sua crescita esponenziale lo portò ad essere un punto fermo anche della nazionale italiana. In un'intervista a TNT Sport, l'ex punta, fra le altre, di Roma e Juventus, è tornato sulla sua esperienza in nazionale, soffermandosi in particolar modo sulla parentesi negativa con la gestione da commissario tecnico di Cesare Prandelli. Proprio l'argentino ha raccontato al noto giornale che fu lui a trascinare l'Italia nelle qualificazioni al mondiale di Brasile 2014. Ha poi dichiarato: "Segnai sei o sette goal nelle qualificazioni, mi avevano dato la maglia numero 10, ma Prandelli mi ha lasciato fuori dai Mondiali".

Una scelta sicuramente discutibile che diventò un argomento di dibattito fra gli addetti ai lavori. Fra l'altro, l'esperienza dell'Italia nel mondiale brasiliano fu disastrosa, con l'Italia che non superò neanche la fase a gironi. Lo stesso Osvaldo ha poi aggiunto benzina sul fuoco alle sue dichiarazioni aggiungendo: "Spero che Prandelli stia passando la quarantena in un buco".

'La cosa peggiore è che poi ho scoperto la mia esclusione dai mondiali dai giornali'

Pablo Daniel Osvaldo, restando in tema Brasile 2014, ha proseguito sottolineando come i giornali in quel periodo scrissero che il motivo della sua esclusione fu la sua origine argentina. Ha poi aggiunto: "La cosa peggiore è che poi ho scoperto la mia esclusione dai convocati al mondiale dai giornali".

Come ribadito dalla punta classe 1986, Prandelli non gli avrebbe nemmeno telefonato per comunicargli che non avrebbe fatto parte della spedizione italiana in Brasile. Osvaldo ha poi ribadito di essere stato male per quell'esclusione e di aver pianto in quanto se l'era meritata quella convocazione ai mondiali. Ha poi svelato un aneddoto sulla presunta amicizia fra l'ex commissario tecnico Prandelli ed il giornale il 'Corriere dello Sport'.

A riguardo ha dichiarato che spesso, insieme a De Rossi e Pirlo, leggeva il giornale sportivo romano per capire la formazione dell'Italia che sarebbe scesa in campo. Puntualmente il 'Corriere dello Sport' indovinava lo schieramento a conferma del presunto legame fra Prandelli ed il noto giornale sportivo romano.

Osvaldo sulla esperienza professionale alla Roma

Pablo Daniel Osvaldo si è soffermato anche sulla sua esperienza professionale da calciatore della Roma. Ha infatti dichiarato di aver avuto subito un grandissimo rapporto con Francesco Totti, essendo l'ex capitano della Roma un ragazzo semplice. L'argentino ha poi svelato la volta in cui in un bar di Roma lo volevano quasi 'uccidere'. Ha poi aggiunto: "Chiesi a Totti e De Rossi di accompagnarmi in quel bar a sistemare le cose, non sono uno stupido".

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!