Ivan Perisic, Radja Nainggolan e Mauro Icardi. Due dei tre "epurati di lusso" dell'Inter dello scorso anno, a determinate condizioni, potrebbero essere reinseriti nel progetto tecnico nerazzurro. Attualmente l'attaccante argentino è al Paris Saint-Germain, l'esterno offensivo croato al Bayern Monaco e il centrocampista belga al Cagliari. La formula è la stessa: tutti sono stati girati ai suddetti club in prestito con diritto di riscatto e, in vista della prossima finestra del Calciomercato, si decideranno i loro destini. La difficile situazione economica in cui si ritroverà il mondo del calcio per l'emergenza coronavirus potrebbe condizionare non solo le scelte delle società che dovrebbero acquistarli a titolo definitivo, ma anche quelle del sodalizio milanese.

Infatti si prevede che il mercato estivo possa essere basato soprattutto su scambi di prestiti ed eventuali conguagli economici visti al ribasso per far fronte ai bilanci societari che risentiranno inevitabilmente delle conseguenze dello stop forzato a campionati e coppe (in attesa di capire se riprenderanno o meno e con quale formula). Qualora Nainggolan, Perisic e Icardi tornassero alla Pinetina, l'amministratore delegato Marotta proverebbe a piazzarli altrove per ottenere in cambio il cartellino di nuovi e graditi giocatori al tecnico Antonio Conte.

Tuttavia, se il piano nerazzurro dovesse fallire, il belga e il croato potrebbero anche essere reinseriti in organico e diventare nuovamente "abili e arruolabili" per l'allenatore pugliese.

Ad essere realisti, il meno quotato ad una seconda chance con la maglia della Beneamata è Mauro Icardi. L'ex capitano potrebbe essere riscattato dal Paris Saint-Germain per 70 milioni di euro (il ds dei parigini Leonardo spingerebbe verso questa direzione) ma attenzione alla Juventus che potrebbe subentrare, aprendo una trattativa proprio con la società transalpina nel momento in cui dovesse diventare proprietaria del cartellino del centravanti sudamericano.

In questo caso, però, l'Inter non sarebbe più coinvolta perché avrebbe già intascato la somma prevista per la cessione definitiva del suo ex capitano.

Nainggolan e Perisic potrebbero essere di nuovo 'interisti'

Il futuro di Ivan Perisic non è ancora chiaro. Il Bayern Monaco starebbe pensando di riscattarlo, però vorrebbe chiedere all'Inter uno sconto sui 20 milioni di euro da versare per l'acquisizione del cartellino.

La trattativa sarebbe ancora in via di definizione, ma se non si riuscisse a trovare un punto d'incontro, inevitabilmente il croato rientrerebbe a Milano.

Antonio Conte lo scorso anno aveva messo ai margini il vice-campione del mondo 2018 per motivi prettamente tattici: dopo averlo provato a destra nel suo 3-5-2, il tecnico salentino si rese conto che non riusciva a coprire tutta la fascia sia in fase offensiva che difensiva, e diede il via libera alla sua partenza. La situazione potrebbe risultare ancor più complicata nella prossima stagione: infatti l'allenatore starebbe pensando di schierare la squadra nerazzurra con un 3-4-1-2 più adatto alle caratteristiche di Eriksen, e questo modulo sarebbe ancor più penalizzante per Perisic.

Radja Nainggolan gradirebbe restare a Cagliari, però non disdegnerebbe di prendersi una sorta di rivincita personale all'Inter, dimostrando di essere eccome all'altezza di una società importante come quella lombarda. Tommaso Giulini, presidente della compagine sarda, vorrebbe riscattare il Ninja, però molto probabilmente si vedrà costretto a rinunciarvi per problemi legati all'ingaggio.

Nel caso del centrocampista belga, c'è da sottolineare che Conte non ha mai avuto dubbi sulla sua utilità tecnica, ma sulla tenuta fisica. Dunque, se l'ex giallorosso dimostrasse di aver recuperato una condizione ottimale, potrebbe giocarsi le sue carte per diventare titolare. Sul fronte mercato, in caso di rientro a Milano dal prestito al Cagliari, l'amministratore delegato Marotta potrebbe proporre Nainggolan alla Fiorentina come pedina di scambio per arrivare a Federico Chiesa.

Insomma, allo stato attuale delle cose, la coppia Nainggolan-Perisic avrebbe più chance di essere reinserita nel progetto tecnico dell'Inter, mentre per Icardi (soprattutto per problematiche ambientali) questo scenario sarebbe decisamente più complicato dal delinearsi.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!