L'Inter sarà grande protagonista della prossima sessione di Calciomercato non solo per le operazioni in entrata, ma anche per quanto riguarda il fronte cessioni. Il tecnico nerazzurro, Antonio Conte, ha indicato ai propri dirigenti quali sarebbero i giocatori da poter sacrificare per fare cassa. Uno dei giocatori che non rientrerebbe nei suoi piani è Matìas Vecino, già vicino alla cessione a gennaio quando nessun club ha assecondato le richieste economiche del club nerazzurro. Il centrocampista uruguaiano avrebbe vari estimatori, ma dovrebbe essere ceduto solo a titolo definitivo.

Valencia su Vecino

A gennaio Matìas Vecino è stato molto vicino a lasciare l'Inter. Il centrocampista uruguaiano avrebbe rotto con il tecnico nerazzurro, Antonio Conte, e su di lui c'era il forte interesse dell'Everton che, però, non è mai andato oltre ad una proposta di prestito con diritto di riscatto. Il club meneghino, comunque, non lo ha lasciato andare visto che lo avrebbe fatto solo dinanzi ad una proposta di acquisto a titolo definitivo.

Nelle ultime ore avrebbe messo gli occhi sull'ex Fiorentina il Valencia, in cerca di un rinforzo di livello in mezzo al campo, che possa abbinare qualità e quantità. Il centrocampista uruguaiano è stato acquistato dai viola nell'estate del 2017 pagando la clausola rescissoria da 24 milioni di euro.

Il suo rendimento è stato sempre altalenante anche se i gol segnati contro la Lazio nell'ultima giornata del campionato 2017-2018, che ha riportato l'Inter in Champions League, e contro il Tottenham, che ha portato al successo proprio al ritorno nella massima competizione europea, sono rimasti impressi nella mente dei tifosi.

Un rendimento condizionato anche da diversi problemi fisici.

La richiesta dell'Inter

Nonostante Antonio Conte abbia dato il placet alla sua cessione, l'Inter non lascerà partire Matìas Vecino molto facilmente e lo ha dimostrato già a gennaio. I nerazzurri apriranno solo a proposte che prevederanno una partenza a titolo definitivo o, al massimo, al prestito con obbligo di riscatto.

Sul centrocampista uruguaiano avrebbe messo gli occhi il Valencia. I rapporti tra i due club sono ottimi, come testimonia l'affare Kondogbia e non è escluso che si possa pensare ad una soluzione come quella, cioè in prestito con obbligo di riscatto. Il club meneghino valuta l'ex Fiorentina tra i 25 e i 30 milioni di euro. Una cifra importante che permetterebbe di realizzare anche una cospicua plusvalenza. Non è escluso che l'Inter possa provare ad intavolare uno scambio con Rodrigo, vista l'esigenza di rinforzare l'attacco, ma con un piccolo conguaglio economico a favore del club spagnolo.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!