L'Inter sarà sicuramente una delle grandi protagoniste della prossima sessione di calciomercato. I nerazzurri saranno molto attivi sia per quanto riguarda le operazioni in entrata, sia per quanto riguarda le operazioni in uscita. Il club meneghino potrebbe completare la rivoluzione a centrocampo ma per farlo dovrà prima cedere quei giocatori che non sembrerebbero rientrare nei piani del tecnico, Antonio Conte. Tra questi c'è il centrocampista uruguaiano Matìas Vecino, già vicino alla cessione durante la sessione invernale di mercato, quando era stato accostato a diversi club di Premier League.

Il mancato arrivo di Arturo Vidal, però, ha bloccato e, probabilmente, rinviato la sua partenza.

C'è il Torino

Uno dei club che avrebbe manifestato interesse per Matìas Vecino nelle ultime settimane sarebbe il Torino. I granata sono pronti a rivoluzionare la rosa nella prossima sessione di calciomercato dopo una stagione altamente deludente. A inizio anno, infatti, l'obiettivo era quello di competere per un piazzamento europeo, raggiunto lo scorso anno per l'esclusione del Milan, con i rossoneri che hanno violato i paletti del fair play finanziario. Alla sosta forzata del campionato, invece, sono arrivati a ridosso della zona retrocessione, con soli due punti di vantaggio sul Lecce terzultimo.

Il centrocampista uruguaiano porterebbe all'ombra della Mole caratteristiche al momento assenti all'interno della rosa del Toro. L'ex Fiorentina è in grado di abbinare qualità e quantità ed è molto bravo negli inserimenti. A portare avanti la trattativa sarebbe il nuovo direttore sportivo del Torino, Davide Vagnati, arrivato dopo essersi svincolato dalla Spal e che il patron, Urbano Cairo, ha presentato come un vero e proprio osso duro in fase di trattative.

La possibile trattativa con l'Inter

Il Torino sarebbe pronto a discutere dell'acquisto di Matìas Vecino con l'Inter. I nerazzurri sono disposti a cederlo, così come era successo a gennaio quando, però, non è arrivata una proposta congrua. La valutazione del centrocampista uruguaiano si aggira intorno ai 20 milioni di euro.

Una cifra importante, che difficilmente il Toro potrebbe investire, soprattutto senza la qualificazione in Europa League. Per questo motivo i due club potrebbero trattare uno scambio alla pari che veda coinvolto nell'affare il cartellino di Armando Izzo, difensore che piace al tecnico dell'Inter, Antonio Conte, e che si sposerebbe a pieno con il suo 3-5-2. Lo stesso Vagnati, in sede di presentazione, ha sottolineato come il prossimo potrebbe un mercato caratterizzato dagli scambi. E chissà che non siano proprio Torino e Inter ad inaugurarlo. I due club, inoltre, potrebbero discutere anche del futuro di Gagliardini e Belotti.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Torino Calcio
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!