Il panorama calcistico italiano è in trepidante attesa del via libera alla ripartenza di campionati e coppe interrotti a causa dell'emergenza sanitaria in atto. La Francia e l'Olanda hanno scelto la via della chiusura in due modalità contrapposte, in Ligue 1 viene assegnato il titolo al Psg mentre in Eredivisie viene lasciato libero lo spazio nell'albo d'oro con la voce 'non assegnato'. Dall'altra parte c'è, invece, la Germania che nelle prossime ore deciderà se far ripartire la Bundesliga o meno e la decisione tedesca potrebbe rappresentare un importante spartiacque anche per Liga, Premier League e la nostra Serie A.

Nel frattempo, però, i rumors di Calciomercato tengono sempre banco anche in questo periodo e sulle pagine dei quotidiani sportivi impazza il nome di Gonzalo Higuain che sembra sempre più vicino al River Plate. I Darseneros hanno lanciato il Pipita nella sua carriera calcistica e adesso, complice anche il 'mal di pancia' dell'argentino, potrebbero mettere sul piatto dei giovani talenti per riaverlo tra le proprie file.

Higuain come Tevez: la trattativa potrebbe essere similare a quella intavolata col Boca nel 2015

Higuain e Tevez sono entrambi attaccanti argentini, cresciuti nei due club più celebri di Buenos Aires, il primo al River Plate e il secondo al Boca, ma adesso ad accrescere le loro similarità potrebbero esserci anche le trattative di mercato.

Infatti, nel 2015 Tevez fu ceduto al Boca per 15,9 milioni di euro a cui si aggiunsero il prestito oneroso di Vadala e le prelazioni d'acquisto per Cristaldo, Cubas e Bentancur. Seguendo la falsariga di quella trattativa Boca-Juventus, adesso la Vecchia Signora pare sia disposta a cedere il Pipita al River Plate per un indennizzo economico più delle contropartite rappresentate da un paio di giovani talenti biancorossi, tra questi si fanno i nomi di Santiago Sosa e Christian Ferreira.

Così facendo i bianconeri potrebbero dare un colpo al cerchio ed uno alla botte: monetizzando sul giocatore in scadenza a giugno 2021 ed accaparrandosi dei papabili talentini per il prossimo futuro. Le cifre della trattativa, però, al momento non sono trapelate, siamo ancora nel campo delle pure indiscrezioni e, quindi, bisognerà attendere per scoprire se ed a che condizioni verrà completato l'acquisto del bomber da parte del prestigioso club di Buenos Aires.

Christian Ferreira e Santiago Sosa: caratteristiche e valore di mercato

Tra le varie contropartite che interesserebbero alla Juventus ci sono Julian Alvarez, attaccante classe 2000, oltre ai difensori Gonzalo Montiel ('97) e Martinez Quarta ('96). Ma i nomi più caldi pare siano quelli di Christian Ferreira e Santiago Sosa, entrambi centrocampisti nati nel 1999. Ferreira esordisce in prima squadra del River Plate il 29 ottobre 2017 e, da quel momento, vanta nove presenze coi biancorossi per un valore di mercato, stando a Transfermarkt.it, di 9 milioni di euro. Può spaziare nel ruolo di centrocampista centrale, ma anche di trequartista è si è già ritagliato il suo spazio nella Nazionale Argentina U20, segnando due reti in quattro presenze.

Per quanto riguarda Santiago Sosa, invece, le presenze sono tre coi Darseneros e nove con l'Argentina U20 senza nessuna rete messa a segno con una valutazione che, al momento, è di 6,70 milioni di euro. C'è da dire, però, che il suo ruolo è più arretrato rispetto a Ferreira, difatti anche lui nasce come centrocampista centrale, ma può essere schierato anche come mediano davanti alla difesa. Entrambi, seguendo le orme dell'affare Bentancur, potrebbero essere opzionati come prelazione d'acquisto per farli arrivare alla Juventus solamente quando la loro maturazione calcistica sarà ritenuta idonea alla causa bianconera.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!