L'Inter potrebbe essere sicuramente una delle grandi protagoniste della prossima sessione di calciomercato. Sono tanti i discorsi in sospeso in casa nerazzurra, con i dirigenti che potrebbero rivoluzionare il reparto avanzato. L'unico sicuro di restare è Romelu Lukaku, arrivato l'estate scorsa dal Manchester United per 65 milioni di euro più bonus. Tanti dubbi intorno a Lautaro Martinez che, comunque, sarà ceduto solo dinanzi al pagamento della clausola rescissoria da 111 milioni di euro, come confermato ieri dal direttore sportivo, Piero Ausilio. Serviranno almeno due innesti e uno degli obiettivi sarebbe Luka Jovic.

L'Inter starebbe pensando a Jovic

L'Inter avrà bisogno di almeno due rinforzi in attacco la prossima estate visto il probabile addio di Alexis Sanchez, che tornerà al Manchester United, e Sebastiano Esposito, che probabilmente sarà ceduto in prestito per farlo giocare con maggiore continuità. L'ultimo nome finito sul taccuino di Ausilio e Marotta sarebbe quello di Luka Jovic.

Il centravanti serbo ha fallito nella sua prima stagione con la maglia del Real Madrid. I blancos hanno fatto un investimento importante la scorsa estate, versando nelle casse dell'Eintracht Francoforte 60 milioni di euro. Il rendimento, però, non ha rispettato le aspettative. Solo due le reti messe a segno, con un assist, in quindici presenze nella Liga, a fronte di nessuna rete e nessun assist in quattro partite disputate in Champions League.

Il classe 1997 ha avuto anche qualche problema di tipo caratteriale e per questo gli spagnoli avrebbero deciso di cederlo dopo una sola stagione. Annata che sembra essere già conclusa per l'attaccante, che si è presentato in ritiro con una frattura extra articolare del calcagno del piede destro. Il giocatore sarebbe caduto dal terrazzo della sua abitazione a Belgrado, e questo ha suscitato ulteriori polemiche nelle ultime settimane.

La possibile strategia dell'Inter

L'Inter vorrebbe fare una scommessa su Luka Jovic, ma il centravanti serbo arriverebbe solo per completare l'attacco, ruotando e facendo rifiatare i due titolari (Lukaku e Lautaro?), senza dimenticare il possibile approdo di Cavani. L'idea è quella di lavorare sul prestito con diritto di riscatto e con ingaggio pagato insieme ai Blancos, visto che il giocatore guadagna già 10 milioni a stagione.

Operazione simile a quella realizzata con Sanchez quest'anno, anche se il cileno è arrivato in prestito secco. Difficile pensare ad una valutazione superiore ai 40 milioni di euro, per un investimento che il club nerazzurro deciderà eventualmente di fare solo il prossimo anno, una volta che avrà avuto modo di studiare da vicino il serbo.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Real Madrid
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!