Nella giornata del 20 maggio, la Federazione Italiana Giuoco Calcio ha ufficializzato la volontà di riprendere i campionati di Serie A, Serie B e Serie C. Tutto ovviamente dipenderà dalla curva dei contagi, una decisione sulla possibile ripartenza dei campionati dovrebbe arrivare il 28 maggio, come dichiarato dal ministro dello Sport Vincenzo Spadafora.

Intanto però arrivano proposte in merito allo svolgimento delle restanti 12 giornate di campionato di Serie A. Una delle più interessanti è quella promossa dall'assessore dello Sport del Comune di Napoli Ciro Borriello. Quest'ultimo, in un'intervista a Radio Punto Nuovo Show, ha aperto alla possibilità di disputare le partite di campionato nel Mezzogiorno, favorendo anche l'afflusso degli spettatori negli stadi.

Borriello ha dichiarato: "Non capisco la disparità di trattamento tra stadio e cinema o teatro che sono luoghi chiusi". Ha poi aggiunto: "Perché non pensare ad un seggiolino e tre no per riaprire gli stadi?".

'Sarebbe bellissimo assistere a Napoli-Milan con qualche migliaio di spettatori'

Ciro Borriello si è poi soffermato su Napoli-Milan e sull'eventuale possibilità si disputi con qualche migliaio di spettatori. L'assessore di Napoli ha dichiarato: "Sarebbe bellissimo", allo stesso tempo ha sottolineato che è una decisione che passa dal governo italiano, dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio e dalla Lega Serie A. Ha poi aggiunto che il comune di Napoli avallerebbe volentieri tale proposta cercando di sensibilizzare l'apertura degli stadi al Sud Italia.

Attualmente sembra difficile che il Nord possa pensare di riaprire gli stadi al pubblico. Probabile quindi che per un discorso di equità, anche il Sud venga adeguato alla disputa dei match a porte chiuse.

L'apertura al pubblico potrebbe esserci dal momento in cui venisse autorizzato lo spostamento della Serie A al Sud Italia.

Sull'argomento l'assessore dello sport del comune di Napoli ha dichiarato: "Sarebbe bellissimo ospitare il finale di questo campionato nel Mezzogiorno, una rivincita per il Sud".

La possibile ripresa del campionato

Come già anticipato, la ripresa della Serie A passerà inevitabilmente dalla curva dei contagi.

Intanto la Figc ha ufficializzato la data limite entro la quale si deve concludere la stagione 2019-2020. Il 20 agosto è l'ultimo giorno disponibile per concludere la Serie A ma è probabile che si cerchi in tutti i modi di anticipare la chiusura a fine luglio-inizio agosto. Come è noto infatti la Uefa, ad agosto, ha previsto la disputa di Champions League ed Europa League. Considerando che nelle coppe sono impegnate rispettivamente Atalanta, Napoli e Juventus in Champions ed Inter e Roma In Europa League, si proverà quindi a non sovrapporre campionato italiano con le competizioni europee.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!