L'Inter ha iniziato ad intervenire pesantemente sul mercato cessioni portando a termine a titolo definitivo il trasferimento di Mauro Icardi al Paris Saint Germain per cinquanta milioni di euro più otto di bonus. Restano ora da risolvere le questioni relative a Ivan Perisic e Radja Nainggolan. L'esterno croato è in prestito al Bayern Monaco, con i bavaresi che puntano ad uno sconto sui venti milioni di euro pattuiti per il riscatto. Il centrocampista belga, invece, è in prestito secco al Cagliari e dovrebbe tornare a Milano la prossima estate per poi decidere quale sarà il suo futuro.

La volontà di Nainggolan

La stagione di Radja Nainggolan è stata sicuramente positiva, soprattutto nella prima parte. Con il Cagliari, infatti, il centrocampista belga sembra essere rinato dopo un'annata deludente con la maglia dell'Inter. I sardi hanno fatto un investimento importante visto che, pur prelevandolo in prestito, hanno pagato parte dell'ingaggio da oltre quattro milioni di euro. Un sacrificio ripagato dalle sue prestazioni, con il Ninja che ha realizzato cinque reti e collezionato cinque assist in ventuno presenze. Numeri che testimoniano anche come l'ex Roma abbia ritrovato la condizione fisica dopo i diversi problemi accusati in nerazzurro l'anno prima.

Il giocatore non ha nascosto quanto sia stata importante comunque la preparazione estiva svolta agli ordini di Antonio Conte, nonostante fosse stato messo fuori dal progetto e destinato alla cessione.

In estate il classe 1988 tornerà a Milano e l'Inter dovrà decidere cosa fare. Lo stesso direttore sportivo, Piero Ausilio, ha aperto le porte ad una sua permanenza dicendo che si valuterà direttamente al termine di questa stagione. Molto probabilmente sarà decisivo un faccia a faccia tra lo stesso Nainggolan e il tecnico nerazzurro.

Il Ninja spinge per avere una chance al suo servizio, convinto di poter dare il proprio contributo.

L'intenzione del Cagliari

Il Cagliari non ha mai nascosto il sogno di tenere Radja Nainggolan anche la prossima stagione. Un sogno che, però, si scontra con una realtà che vede i costi dell'operazione troppo elevati per le casse rossoblu.

Il Ninja è iscritto a bilancio per venti milioni di euro e i sardi, soprattutto dopo la crisi economica che ha colpito anche il mondo del calcio, non potranno permettersi un tale investimento, come ammesso anche dal patron, Tommaso Giulini. Impensabile anche pensare ad un nuovo prestito gratuito visto che l'Inter punterà a cedere il belga a titolo definitivo, altrimenti preferirà tenerlo in rosa. L'unico modo potrebbe essere quello di cercare di intavolare uno scambio con Nahitan Nandez, centrocampista uruguaiano nel mirino dell'Inter già a gennaio con una valutazione intorno ai venticinque milioni di euro.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!