L'Inter starebbe facendo dei passi in avanti nella trattativa con il Brescia per Sandro Tonali. Tuttavia i nerazzurri quasi certamente dovranno guardarsi le spalle da un ritorno del Milan che avrebbe contattato il presidente delle "rondinelle", Massimo Cellino, per provare a inserirsi e a battere al fotofinish i "cugini". Dunque, sembra proprio che per il centrocampista di Lodi ci sia all'orizzonte un derby di mercato tra Inter e Milan, mentre la Juventus si sarebbe fatta da parte, preferendo puntare su altri obiettivi.

L'amministratore delegato nerazzurro, Beppe Marotta, secondo Sportmediaset avrebbe già avanzato una prima offerta al Brescia.

Avrebbe messo sul piatto 32 milioni di euro più 2 milioni di bonus per acquistare il cartellino di Tonali. Al momento il patron Cellino non avrebbe fornito alcuna risposta, forse perché starebbe aspettando di ricevere la controproposta del Milan. Paolo Maldini, direttore tecnico del "Diavolo", avrebbe già parlato con il patron della società bresciana per palesare l'interesse rossonero nei confronti del giovane regista. Ad oggi, però, non si sarebbe ancora parlato di cifre.

Il Milan, dopo aver confermato Stefano Pioli, avrebbe deciso di rompere gli indugi e di fiondarsi sul centrocampista 20enne. Infatti il mancato approdo a Milanello di Rangnick ha cambiato le strategie di mercato di Maldini e dei suoi collaboratori, i quali hanno rinunciato all'obiettivo Szoboszlai (centrocampista ungherese del Salisburgo e pallino dell'allenatore tedesco) e hanno spostato le proprie attenzioni verso Tonali che piace molto a Pioli.

La società rossonera in sede di mercato potrà contare sul budget di 100 milioni di euro messo a disposizione dal Fondo Elliott, e una buona parte di questa somma potrebbe essere investita proprio per cercare di bruciare l'Inter nella corsa al numero 4 del Brescia.

Diverso, invece, il discorso per la Juventus.

I campioni d'Italia in carica avrebbero messo da parte Tonali per andare alla ricerca di altri calciatori che sarebbero più compatibili con le idee di gioco di Maurizio Sarri. A tal proposito, il direttore sportivo Paratici starebbe seguendo Jorginho del Chelsea e Locatelli del Sassuolo.

Cellino apre alla cessione di Tonali: 'Ho fatto una promessa e intendo mantenerla'

Sandro Tonali sarà certamente uno dei pezzi pregiati della prossima sessione di Calciomercato. La conferma è arrivata direttamente da Massimo Cellino nel corso di un'intervista rilasciata al Corriere di Brescia. Le "rondinelle" nella prossima stagione giocheranno in Serie B, dunque sarebbe impensabile trattenere un talento come il regista lodigiano. Quindi il patron, di fronte a delle offerte adeguate al valore del calciatore, non opporrà alcuna resistenza e lo lascerà partire.

Cellino infatti ha affermato di aver fatto una promessa a Tonali e di essere pronto a rispettarla soprattutto perché si tratta di un impegno ormai preso con il suo giocatore e non intende penalizzarlo.

Il proprietario del Brescia non ha nascosto la sua gratitudine verso il regista lombardo, il quale per due anni "ha tirato la carretta". Subito dopo ha rivelato che prima che scattasse il lockdown aveva accusato dei problemi muscolari. Alla ripresa del campionato, il centrocampista 20enne non è riuscito a ripetersi sui suoi livelli, ma Cellino lo ha difeso dicendo che ormai "c'era troppa pressione sulle sue spalle".

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Milan
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!