L'Inter è pronta a una vera e propria rivoluzione sugli esterni nella prossima sessione di calciomercato. Quello è il reparto che ha mostrato maggiori carenze in questa stagione, nonostante gli arrivi a gennaio di Victor Moses e Ashley Young, i nerazzurri hanno già messo a segno il primo grande colpo con l'arrivo di Achraf Hakimi, preso dal Real Madrid per 40 milioni di euro più cinque milioni di bonus. La fascia destra, dunque, dal prossimo anno avrà un nuovo titolare e questo potrebbe condizionare il futuro di Antonio Candreva, titolare indiscusso in quest'annata.

Atalanta su Candreva

Il futuro di Antonio Candreva potrebbe essere lontano dall'Inter la prossima stagione.

L'esterno quest'anno è tornato titolare dopo l'arrivo di Antonio Conte, dopo che la scorsa annata era stato relegato in panchina da Matteo Politano. Rendimento altalenante per l'ex calciatore della Lazio, che in venticinque presenze ha messo a segno tre reti e collezionato sette assist in campionato, dando però spesso l'impressione di poter fare di più. Nell'estate del 2016 i nerazzurri fecero un investimento importante, versando nelle casse della Lazio poco più di 20 milioni di euro.

L'arrivo di Achraf Hakimi il prossimo anno, però, mette in dubbio la sua permanenza. Candreva, infatti, vuole giocare con continuità per cercare di strappare una convocazione in vista degli Europei, in programma questa estate e rinviati al prossimo anno a causa dell'emergenza relativa al Coronavirus.

Stando a quanto riportato da Sportitalia, sul classe 1987 avrebbe messo gli occhi l'Atalanta. I bergamaschi sono a caccia di un rinforzo sugli esterni che possa dare qualità ed esperienza, alla luce della rosa giovane sempre a disposizione di Gasperini. L'allenatore, infatti, in vista della seconda storica qualificazione in Champions League, vorrebbe profili che abbiano maggiore esperienza a livello internazionale.

La possibile trattativa

Al momento, come sottolinea Sportitalia, non c'è ancora una vera e propria trattativa tra Atalanta e Inter per Antonio Candreva. I due club ne hanno discusso e ne dovrebbero riparlare al termine di questa stagione. La Dea, infatti, è ancora in corsa per la Champions League, dove si è qualificata alle final eight avendo eliminato il Valencia agli ottavi di finale.

Ausilio e Marotta, comunque, non reputano incedibile e lo valutano tra i 10 e i 15 milioni di euro, anche per l'età non più giovanissima (classe 1987). Il club meneghino potrebbe approfittarne per cercare di inserire il cartellino di Candreva nell'affare Robin Gosens, L'esterno tedesco piace molto a Conte e ha una valutazione intorno ai 25 milioni di euro.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!