A dieci anni dal Triplete l'Inter conquista un altro prestigioso traguardo. Venerdì 21 agosto la squadra di Antonio Conte disputerà la finale di Europa League in Germania affrontando il Siviglia di Lopetegui. Un cammino in crescendo quello dei nerazzurri, iniziato con il successo contro il Getafe e proseguito con il sonoro cinque zero rifilato allo Shakhtar Donetsk. A esaltare il percorso europeo dell'Inter ci ha pensato l'ex presidente nerazzurro Massimo Moratti. In un'intervista al giornale sportivo torinese Tuttosport, l'imprenditore milanese è tornato sulla vittoria del Triplete, avvenuta dieci anni fa quando alla presidenza dell'Inter c'era proprio Moratti.

Ha poi esaltato il cammino in Europa League dell'Inter di Conte dichiarando: "La crescita costante nel gioco e nei risultati contro Getafe e Shakhtar spinge a essere davvero ottimisti anche per la finale con il Siviglia". Per Moratti l'Inter vista in Europa League sembra aver gettato le basi per un nuovo percorso vincente. Infine ha aggiunto: "L'Europa League ci darà la spinta per vincere anche lo scudetto".

Moratti: 'La Coppa ci darà la spinta per vincere anche lo scudetto'

Massimo Moratti ha spiegato i motivi per cui si sente fiducioso per il futuro dell'Inter. L'ex presidente si è voluto complimentare con la società per il modo in cui è stata strutturata la rosa, allo stesso tempo si è congratulato con il tecnico Antonio Conte sottolineando come gli ricordi molto José Mourinho.

Per questo l'imprenditore milanese si è dichiarato ottimista per l'affermazione dell'Inter nei prossimi anni. Moratti ha poi sottolineato come sia importante per il progetto sportivo che rimanga l'attuale tecnico Antonio Conte. Allo stesso tempo ha consigliato alla dirigenza nerazzurra degli acquisti.

Per Moratti: "All'Inter manca maggiore classe a centrocampo e maggiore sicurezza nei propri mezzi".

Moratti su Messi

L'ex presidente dell'Inter Moratti si è soffermato anche su uno degli argomenti più chiacchierati di questi giorni in tema Calciomercato, ovvero il possibile addio di Messi al Barcellona.

Secondo Moratti questo è il momento giusto per acquistarlo data la situazione economica e dirigenziale della società catalana. Allo stesso tempo è importante ponderare l'acquisto in quanto richiede un sacrificio economico non indifferente per una società di calcio. Infine l'ex presidente nerazzurro ha dichiarato: "Devono esserci le condizioni per affrontare questo meraviglioso sogno".

A tal proposito, il papà di Messi ha acquistato un appartamento a Milano, vicino alla sede dell'Inter. Ha infatti deciso di venire a vivere e a lavorare nel capoluogo lombardo. Una scelta che alimenta i sogni dei tifosi nerazzurri.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!