Gradito ritorno in casa Juventus. In questi giorni è stato ufficializzato l'ingaggio di Marco Storari nello staff dirigenziale bianconero. L'ex portiere sarà un Professional's talent develoment, nello specifico si occuperà dei giovani talenti. L'idea della Juventus è quello di affidargli un ruolo di responsabilità, ovvero valorizzare i giovani presenti nella società bianconera. Storari vanta una storia importante nella Juventus, essendo stato il secondo di Gianluigi Buffon per ben cinque stagioni. Dal 2010 al 2015 ha vestito la maglia bianconera contribuendo a vincere quattro scudetti, due Supercoppe italiane ed una Coppa Italia, la decima della storia della Juventus.

Fra l'altro quest'ultima l'ha alzata da protagonista, giocando da titolare.

Ufficializzato Storari nella dirigenza: avrà il compito di valorizzare talenti

Prosegue quindi la linea societaria portata avanti dal presidente Andrea Agnelli, che pian piano sta inserendo all'interno della società (sia in dirigenza che nello staff tecnico) persone che hanno rappresentato la Juventus da giocatori. L'arrivo di Andrea Pirlo come tecnico così come quello di Igor Tudor da allenatore in seconda ne sono la dimostrazione. Probabilmente per Buffon e Giorgio Chiellini si prospetta lo stesso percorso professionale, considerando la totale fiducia che il presidente Agnelli nutre nei loro confronti. Come dicevamo, Storari ha giocato nella Juventus dal 2010 al 2015 raccogliendo 43 presenze e subendo 46 gol.

Oltre a vincere diversi trofei con la Juventus, vanta anche due campionati primavera con il Perugia, un campionato di Serie B con il Cagliari e soprattutto una Champions League vinta nel 2006-2007 da secondo portiere del Milan.

La Juventus under 23 e la Primavera

Storari sarà atteso quindi da un lavoro complicato ma stimolante con la Juventus.

Avrà l'opportunità di osservare i tanti giovani tesserati della società bianconera dando particolare rilevanza alla Primavera e all'under 23. Sarà quindi un riferimento anche per il tecnico Pirlo, che in caso di necessità potrà attingere nelle giovanili per lanciare talenti in prima squadra. D'altronde il nuovo allenatore bianconero ha dimostrato già nella prima giornata di campionato di avere il coraggio di valorizzare i giovani schierando titolare Gianluca Frabotta.

Pirlo, infatti, ha preferito il classe 1999 a Mattia De Sciglio. Il nuovo tecnico della Juventus sta dando inoltre opportunità ai vari Nicolussi, Caviglia e Portanova di allenarsi in prima squadra e non è escluso che li possa schierare in qualche partita del campionato italiano. E ora con l'ingaggio di Storari, la Juventus mostra ancor di più la volontà di ripartire dai giovani.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!