Corsi e ricorsi storici. Dopo Luis Suarez Miramontes, centrocampista spagnolo protagonista dei trionfi della "grande Inter" di Helenio Herrera, la squadra nerazzurra potrebbe accogliere un altro Luis Suarez, ma questa volta si tratterebbe dell'attaccante uruguaiano in uscita dal Barcellona. L'indiscrezione di mercato è stata lanciata su Twitter da Francesc Aguilar, giornalista del quotidiano Mundo Deportivo.

Questi ha esordito dicendo che "non si parla dell'Inter" in merito alle squadre potenzialmente interessate al centravanti sudamericano. In realtà, a suo parere, il club milanese starebbe attendendo pazientemente l'esito dell'iter burocratico che dovrebbe permettere al giocatore di conseguire il passaporto italiano.

Una volta diventato cittadino comunitario, il "Pistolero" potrebbe risultare appetibile per la società del Gruppo Suning che a questo punto potrebbe anche provare ad acquistarlo, andando così a bruciare sul tempo la Juventus che da tempo sarebbe sulle tracce dell'ex Liverpool.

Ovviamente Aguilar ricorda che ciò potrebbe accadere solo se si verificassero determinate condizioni. Innanzitutto il Barcellona dovrebbe svincolare Luis Suarez, o al massimo potrebbe chiedere un piccolo indennizzo per liberarlo con un anno di anticipo rispetto alla naturale scadenza del contratto prevista per il giugno del 2021.

Inoltre l'Inter dovrebbe garantirgli il pagamento per intero del restante anno di ingaggio che il calciatore avrebbe dovuto percepire dal club catalano. Insomma, un'operazione non facile che però secondo il giornalista spagnolo non sarebbe da escludere a priori.

Luis Suarez ha sostenuto l'esame di italiano a Perugia

Luis Suarez, dal canto suo, procede nell'espletamento dell'iter previsto per il conseguimento del passaporto italiano. Nella giornata di giovedì 17 settembre l'attaccante uruguaiano si è recato a Perugia. Qui ha sostenuto l'esame di idoneità necessario per ottenere la cittadinanza italiana.

Il calciatore 33enne ha raggiunto l'Italia dopo essersi allenato in mattinata a Barcellona.

Il centravanti quindi ha deciso dunque di proseguire verso la strada che dovrebbe permettergli di diventare comunitario. Il problema sarebbe relativo alla tempistica di consegna del documento. La Juventus infatti si sarebbe presa un po' di tempo per riflettere perché teme che si possa andare oltre il 6 ottobre, ultima data utile per consegnare le liste dei calciatori che prenderanno parte alla Champions League. Per questo motivo i bianconeri avrebbero deciso di accelerare la trattativa con la Roma per portare a Torino Edin Dzeko.

Ad ogni modo, dopo essere entrato in possesso del passaporto comunitario, Suarez sarebbe libero di potersi guardare intorno alla ricerca di un club europeo che sarebbe disposto ad ingaggiarlo.

Questa situazione potrebbe anche spingere l'Inter a fare dei passi in avanti per mettere sotto contratto il "Pistolero". E così da Luisito Suarez a Luis Suarez, la storia potrebbe ripetersi.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!