In una recente intervista a TMW Radio, l'ex presidente della Juventus Giovanni Cobolli Gigli ha affrontato diversi argomenti riguardanti la società bianconera. Si è soffermato sulle trattative di mercato portate avanti dalla società bianconera durante il Calciomercato estivo, alcune delle quali considerate "sbagliate". Su tutte l'acquisto di Federico Chiesa, che per Cobolli Gigli è andato solamente ad affollare ulteriormente il settore offensivo bianconero. L'ex presidente si è detto però entusiasta del ritorno di Alvaro Morata, che si sta rivelando un ottimo acquisto. In merito ad un altro possibile ritorno (quello di Paul Pogba), l'ex massimo dirigente della Juventus ha dichiarato che in questo momento è necessario "puntare sui giovani italiani".

Cobolli Gigli ha toccato poi uno degli argomenti più dibattuti delle ultime settimane, ovvero il rinnovo del contratto di Paulo Dybala. Secondo l'ex presidente della Juventus, "cedere l'argentino sarebbe un errore".

'Gigi Buffon al posto di Nedved'

Proseguendo sull'argomento Dybala, Cobolli Gigli ha dichiarato che attualmente sembra esserci troppa differenza fra offerta della Juventus e richieste del giocatore. Probabile che lo stipendio giusto sia di 10 milioni di euro a stagione, anche perché i 15 milioni di euro che vorrebbe l'argentino sarebbero eccessivi anche in considerazione alla crisi economica che sta riguardando il calcio. L'ex presidente della Juventus ha lanciato poi una frecciatina al direttore sportivo Fabio Paratici, soprattutto per la sua scelta di cedere di Dybala nel 2019 (poi non concretizzatasi per volere del giocatore).

Per questo, secondo Cobolli Gigli Paratici sarebbe da sostituire con un nuovo direttore sportivo. Altra considerazione avanzata dall'ex dirigente bianconero è stata: "Vedrei bene Gianluigi Buffon al posto di Pavel Nedved".

Cobolli Gigli sullo scudetto

L'ex dirigente della Juventus si è soffermato anche sulla lotta per lo scudetto, dichiarandosi fiducioso nel lavoro che sta portando avanti il tecnico Andrea Pirlo.

Allo stesso tempo, però, in questa stagione le antagoniste della Juventus sono più forti rispetto allo scorso anno. Cobolli Gigli ha voluto citare in particolar modo il Napoli di Gattuso e la Roma di Fonseca. Sul cammino della Juve in Champions League, l'ex presidente si è mostrato non convinto e ha sottolineato che la squadra vista contro il Barcellona non lascia intravedere possibilità di vittoria.

Secondo Cobolli Gigli, sarà importante però ottenere dei successi nelle prossime partite per conquistare la qualificazione agli ottavi e acquisire sempre più fiducia.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!