L'Inter doveva essere la grande protagonista di questa sessione di Calciomercato. Tanti gli argomenti in sospeso e i giocatori che sembravano potessero lasciare i nerazzurri, visto che erano ormai ai margini del progetto. E, invece, l'unico a dire addio è stato Radja Nainggolan, ceduto in prestito secco al Cagliari, con l'ingaggio pagato dai sardi. Chi dovrebbe tornare in campo presto è Matìas Vecino, che ancora non ha fatto il proprio esordio ufficiale in questa stagione a causa dell'operazione al ginocchio. Su di lui c'era l'interesse del Torino, ma il giocatore avrebbe declinato la proposta dei granata.

Vecino avrebbe detto no al Torino

Uno dei giocatori che resterà all'Inter in questa sessione di calciomercato è Matìas Vecino. Solo fino a qualche settimana fa la sua partenza sembrava scontata, con il centrocampista uruguaiano inserito come possibile contropartita tecnica in ogni affare. Alla fine, però, il giocatore resterà a Milano e si giocherà le proprie carte da qui alla fine dell'annata per far ricredere chi non aveva fiducia in lui.

Su di lui aveva messo gli occhi il Torino, in cerca di un rinforzo in mezzo al campo. I granata sono in piena lotta per non retrocedere e per questo motivo un elemento con l'esperienza di Vecino avrebbe fatto comodo per provare a risalire la classifica. Non è un caso che si fosse parlato anche di un ipotetico scambio con Armando Izzo.

A far declinare tutto è stato lo stesso centrocampista nerazzurro, che avrebbe deciso di declinare l'offerta del club di Urbano Cairo. In questa stagione il classe 1991 non è ancora sceso in campo, mentre lo scorso anno, pur dovendo fare i conti con diversi problemi fisici, ha collezionato venti presenze in campionato, mettendo a segno due reti, a fronte di tre partite disputate in Champions League realizzando un gol, al Borussia Dortmund al Signal Iduna Park.

Il possibile motivo

Secondo a quanto riportato da alcuni quotidiani sportivi, Matìas Vecino avrebbe detto no al possibile trasferimento al Torino anche per la posizione di classifica occupata dai granata. Il centrocampista uruguaiano è convinto di poter fare la differenza in un club di vertice e per questo motivo, pur non essendo la prima scelta di Antonio Conte, ha deciso di restare all'Inter.

E chissà che il giocatore non possa rappresentare un'alternativa importante nelle prossime settimane, dato che Stefano Sensi è spesso alle prese con problemi fisici, mentre Christian Eriksen continua a essere ai margini e ormai il suo ruolo sarebbe quello di vice Brozovic, davanti alla difesa, come visto nel match di coppa Italia degli ottavi di finale contro la Fiorentina. Una mezzala con qualche gol nelle proprie corde, fondamentali nella corsa scudetto.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina Torino Calcio
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!