Lo scorso Calciomercato estivo ha fatto molto discutere lo scambio di mercato che ha portato Miralem Pjanic al Barcellona e Arthur Melo alla Juventus. Una trattativa criticata soprattutto da alcuni addetti ai lavori spagnoli, anche in considerazione del fatto che il brasiliano ha sei anni in meno del bosniaco. Critiche che stanno prendendo sempre più forza vista la stagione deludente di Miralem Pjanic. Il regista bosniaco non è considerato un titolare dal tecnico Ronald Koeman ed arriva da ben cinque panchine consecutive. L'ultima volta che è sceso in campo è stato il 10 marzo, nei dodici minuti finali dell'ottavo di finale di Champions League fra Paris Saint Germain e Barcellona.

A criticare la scelta di mercato portata avanti dalla società catalana è stato anche l'ex responsabile del Barcellona nel mercato sudamericano André Cury. In un'intervista, l'esperto di mercato non ha risparmiato critiche alla dirigenza del Barcellona dichiarando che "è assurdo solo pensare ad uno scambio di mercato Pjanic-Arthur Melo".

André Cury sullo scambio Pjanic-Arthur Melo

André Cury si è soffermato sullo scambio di mercato effettuato da Barcellona e Juventus nello scorso calciomercato estivo che ha riguardato Arthur Melo e Miralem Pjanic. L'esperto di mercato ha dichiarato: "Assurdo fare questo scambio, da una parte hai Arthur Melo, 25 anni con un ingaggio da 2 milioni di euro a stagione, dall'altra Pjanic che ha 31 anni e vuole uno stipendio da sei milioni di euro a stagione".

Sul momento di Arthur Melo alla Juventus Cury ha sottolineato che arriva da due infortuni muscolari che ne hanno condizionato l'adattamento. Sulle qualità del brasiliano però l'esperto di mercato non ha dubbi, ha poi aggiunto: "Uno scambio del genere lo reputo l'aberrazione del calcio, Arthur Melo avrebbe fatto la storia del calcio".

La stagione di Pjanic al Barcellona e di Arthur Melo alla Juventus

Sono appena 17 le partite disputate da Miralem Pjanic in questa stagione nel campionato spagnolo, gran parte delle quali da subentrato. A queste bisogna aggiungerne 11 presenze fra Champions League, Supercoppa spagnola e Coppa del Re. Il centrocampista bosniaco non ha realizzato neanche un gol né un assist decisivo ai suoi compagni.

Il centrocampista brasiliano Arthur Melo in questa stagione è stato condizionato da due infortuni che non lo hanno aiutato nell'adattamento al calcio italiano e alla Juventus. 18 le presenze nel campionato italiano con un gol realizzato, a queste bisogna aggiungere altre dieci presenze fra Champions League, Coppa Italia e Supercoppa Italiana.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!