La Juventus ottiene una vittoria importante contro la Salernitana per 2 a 0. Un successo che porta un po' di serenità ai bianconeri dopo le sconfitte in Champions League contro il Chelsea e in campionato contro l'Atalanta. Inoltre il caso plusvalenze che sta riguardando la società bianconera non aiuta, anche se Agnelli ci ha tenuto a tranquillizzare tutti i giocatori e i dipendenti della società bianconera. Proprio il presidente della Juventus è stato molto criticato nelle ultime settimane non solo per il progetto Superlega e il caso plusvalenze, ma anche per la decisione di ingaggiare Massimiliano Allegri come tecnico.

Per molti addetti ai lavori Agnelli è stato il principale responsabile delle difficoltà stagionali dei bianconeri in campionato per la decisione di affidarsi di nuovo all'allenatore toscano.

A riguardo ha parlato anche l'ex giocatore Antonio Cassano, per il quale Allegri è un tecnico bravo nella gestione dei campioni ma non per ricostruire una rosa come quella della Juventus. Secondo l'ex giocatore La Rosa bianconera è la più forte del campionato.

Antonio Cassano ha parlato della decisione di Agnelli di affidarsi ad Allegri

"La rosa della Juve è la più forte, lo ricordiamo o no? Lui è bravo se ha 20 campioni. Gestisce i campioni, indovina le sostituzioni, ma è a suo agio solo con le squadre nettamente più forti".

Queste le dichiarazioni di Antonio Cassano sul tecnico della Juventus Massimiliano Allegri. L'ex giocatore ha poi ironizzato sul fatto che con una rosa di campioni tutti sarebbero capaci di allenare. Ha poi aggiunto: "Quando c’è da ricostruire non va bene e l’errore più grande è di Agnelli, che è tornato indietro di tre anni".

Secondo Cassano il presidente della società bianconera ha sbagliato ad affidarsi di nuovo ad Allegri con una rosa giovane da ricostruire. L'ex giocatore ha poi aggiunto che i tifosi della Juventus non possono vedere giocare in questo modo la loro squadra e stanno soffrendo per questa situazione.

Le prossime partite della Juventus

La vittoria contro la Salernitana è molto importante e permette alla Juventus di rimanere a -7 dal quarto posto dell'Atalanta. I prossimi match fino alla pausa per le festività natalizie però sono abbordabili e potrebbero permettere di recuperare qualche punto ai primi posti. Genoa, Venezia, Bologna e Cagliari ci diranno molto sui bianconeri, che a gennaio avranno match impegnativi contro il Napoli e la Roma in campionato. È prevista inoltre anche la Supercoppa italiana contro l'Inter oltre alla partita contro il Milan. A proposito di gennaio, la società potrebbe decidere di rinforzare la rosa sul mercato acquistando un centrocampista e una punta. Si parla di un interesse concreto per Witsel, Zakaria e Vlahovic.