Il campionato di Serie A 2022-2023 ha preso il via nel tardo pomeriggio di questo sabato 13 agosto con la sfida fra Milan e Udinese. Il match si è concluso sul risultato di 4-2 in favore dei rossoneri. Di seguito approfondiamo le pagelle del match per entrambe le squadre.

Le pagelle del Milan

Maignan 5,5: in leggero ritardo nel gol del momentaneo 2-2 dell'Udinese, per il resto fa il suo.

Calabria 6,5: ha il merito di guadagnarsi il calcio di rigore del primo pareggio milanista e regala l'assist a Rebic per il secondo gol rossonero. Per il resto, fa la solita partita di contenimento con qualche sbavatura.

Kalulu 5,5: nella prima casalinga del Milan, tutto il pacchetto difensivo balla e lui non riesce ad emergere.

Tomori 6: come per il compagno di reparto, fatica ad arginare gli attacchi dell'Udinese.

Theo Hernandez 7: solca la fascia sinistra come al solito, siglando il primo gol della stagione rossonera e regalando, involontariamente, l'assist a Diaz per il 3-2.

Krunic 6: dà equilibrio alla compagine rossonera, pensando prettamente a coprire anziché a offendere.

Bennacer 6,5: gestisce la regia della squadra, aiutando Krunic nei compiti difensivi e fa alzare San Siro in piedi, grazie ad una giocata da urlo regalata ai suoi tifosi verso la fine del match.

Messias 5,5: probabilmente il peggiore in campo, non incide in attacco e si dimentica di difendere sulla discesa di Masina che porta al provvisorio il 2-2 bianconero.

Diaz 7: gioca un buon primo tempo e nella ripresa si trova al posto giusto nel momento giusto per siglare il terzo gol rossonero. Entra anche nell'occasione del 4-2, mettendo in porta Rebic.

Leao 5,5: l'ala portoghese non inizia il campionato come lo aveva terminato, facendo una partita in chiaro e scuro.

Rebic 7,5: Pioli lo rilancia come prima punta e lui lo ricambia siglando una doppietta che vale i tre punti.

Le pagelle dell'Udinese

Silvestri 5: giornata difficile per il portiere bianconero che vede gli spettri contro una squadra che lo mette a dura prova in diverse occasioni.

Becao 6: sblocca la partita regalando una speranza al popolo friulano, ma il Milan dilaga sulla distanza, rendendo di fatto inutile la sua rete.

Nuytinck 5: il Milan segna 4 gol e lui non riesce ad emergere dalla strapotenza della formazione rossonera.

Perez 5: entra anche lui nel pasticcio difensivo fatto da Masina, in occasione del terzo gol del Milan, per il resto non soffre troppo le discese di uno spento Messias.

Soppy 5: entra con troppa veemenza nei confronti di Calabria e l'arbitro lo punisce, forse ingiustamente, con un calcio di rigore trasformato poi da Hernandez.

Pereyra 5: si incarta nell'occasione del quarto gol del Milan, regalando la palla della rete che chiude praticamente la partita.

Walace 5,5: cerca di coprire le voragini dell'Udinese ma viene travolto dalla valanga rossonera.

Makengo 5: accompagna poco la manovra offensiva dei bianconeri.

Masina 5,5: segna il gol del 2-2 con un grande colpo di testa ma poi regala il nuovo vantaggio al Milan, "ciccando" un pallone.

Success 5: si sacrifica in fase di copertura ma crea davvero poco in avanti.

Deulofeu 5: dopo aver regalato l'assist a Becao per il primo gol si ferma, non rendendosi praticamente mai pericoloso in aria di rigore avversaria.