Un punto che muove la classifica e che permette comunque al Crotone di mantenere la vetta. Una rete di Emmausso del Potenza nega la vittoria degli squali, la quinta consecutiva, allo Stadio "Viviani". Una gara combattuta e caratterizzata da alcune decisioni arbitrali contestate dai calabresi. A fine match, a caldo, a parlare sono stati i due allenatori: Massimiliano Nardecchia per il Crotone e Sebastiano Siviglia per i Leoni.

Crotone, il rammarico di Nardecchia

Una vittoria che sembrava ormai ad un passo ma sfumata a pochi minuti dal termine. Il Crotone accoglie il pareggio con un pizzico di rammarico per le tante occasioni avute e non capitalizzate ma anche per delle scelte arbitrali apparse discutibili.

"Ci dispiace molto del pareggio, avremmo dovuto e potuto vincere la gara - ha dichiarato Nardecchia -, abbiamo creato tante occasioni che se sfruttate ci sarebbero permesso di chiudere la sfida e vincere il match. Peccato aver subito un gol su calcio piazzato, siamo dispiaciuti per questo. Le decisioni arbitrali? Ci ha dato un po' fastidio la conduzione arbitrale e anche sul rigore non concesso a Tribuzzi la decisione è apparsa rivedibile. Succede già in qualche gara che gli arbitri ci neghino dei rigori, siamo un po' stanchi".

Siviglia soddisfatto del suo Potenza

Se dalla sponda Crotone c'è da rammaricarsi per il risultato maturato su quella del Potenza c'è soddisfazione per l'atteggiamento avuto in gara e per la tenacia dimostrata, premiata con un punto che sa di vittoria.

"Sono soddisfatto - ha dichiarato Sebastiano Siviglia - è normale che a volte nel subire bisogna capire anche chi si ha difronte. Ci sono tante partite e bisogna sempre interpretarle nella maniera perfetta. La squadra ha espresso la sua migliore prova contro una squadra importante, vanno fatti i complimenti alla squadra e come hanno affrontato l’incontro”.

Un pareggio, il quinto consecutivo, che permette al Potenza di conservare l'imbattibilità stagionale.

Crotone, doppio turno casalingo

Nelle prossime due giornate il Crotone proverà a sfruttare il calendario che vedrà gli squali affrontare due gare consecutive allo Stadio Comunale "Ezio Scida". Nel turno della sesta giornata di Serie C i rossoblù ospiteranno sabato 1 ottobre alle ore 17:30 la Juve Stabia.

La settimana successiva, sabato 8 ottobre alle ore 17:30, il Crotone scenderà in campo contro l'Avellino. Un doppio confronto interno contro due formazioni campane che potrebbe dire molto sul cammino che la squadra effettuerà in questo torneo. Per gli squali ci sarà un rientro, quello dell'attaccante Augustus Kargbo, assente per le gare della Nazionale della Sierra Leone mentre non sarà disponibile, almeno contro la Juve Stabia, l'attaccante Giuseppe Panico espulso al "Viviani" di Potenza.