In un recente articolo pubblicato su ilbianconero.com, il giornalista sportivo Marcello Chirico ha parlato del momento attuale della Juventus sottolineando l'importanza dell'aspetto psicologico in un momento così delicato nel quale il club ha raccolto solo 2 punti nelle ultime 4 partite. Secondo Chirico, Allegri avrebbe in particolare dovuto fare un discorso motivazionale alla squadra subito dopo la gara con l'Inter, senza tardare nell'intervenire dal punto di vista mentale sula testa dei giocatori.

Il giornalista sportivo Chirico ha parlato del discorso motivazionale di Allegri alla squadra

"Alla quarta partita consecutiva non vinta Allegri ha fatto il discorso motivazionale alla squadra. Andava forse fatto dopo la sconfitta di San Siro, se non addirittura già dopo il pari interno con l'Empoli". Questo l'incipit delle parole di Marcello Chirico.

Le parole di Allegri nel post partita invece, sempre secondo Chirico, sono apparse banali e scontate: "Lo scudetto era un sogno e dobbiamo dimenticarcelo. Non bisogna adagiarsi perchè adesso l'obiettivo è il 2° posto col posto Champions, che non sono scontati. Dobbiamo onorarlo come si fa con un successo". Parole banali, scontate, le stesse che Allegri è solito ripetere come una cantilena nelle conferenze stampa.

Saranno riuscite a caricare a pallettoni i giocatori per domenica in vista del Frosinone, o avranno avuto l'effetto di una camomilla rilassante? Lo capiremo solo domenica prossima" ha scritto al riguardo il giornalista e noto tifoso bianconero.

Il clima di festa alla Continassa prima di Juventus-Frosinone

"Diciamo piuttosto che se l'obiettivo ero quello di ricaricare l'ambiente, ritrovando la giusta concentrazione all'interno del gruppo, poco ci azzecca il clima di festa di questi giorni alla Continassa.

Spumante, salatini & selfie a gogo. Ma magari è la formula giusta per riportare la Juve alla vittoria, chissà" ha proseguito Chirico nella speranza che la squadra possa fare risultato domenica prossima contro i ciociari.

Critico nei confronti del tecnico Massimiliano Allegri è stato anche il giornalista sportivo Paolo De Paola, che nel suo editoriale su Tuttomercatoweb.com ha esternato diverse considerazioni sulle problematiche nel gioco espresso dalla squadra bianconera nonostante una rosa a suo dire molto competitiva.

Paolo De Paola su Massimiliano Allegri

De Paola ha posto in particolare l'attenzione sulle aspettative elevate generate dalla rosa juventina, la più costosa della Serie A, arricchita negli anni da acquisti di rilievo come Vlahovic, Chiesa, Bremer e Locatelli: "Mi domando, ma il valore di questi giocatori è quello che viene espresso nell’ultima partita? Io non credo che questa rosa non possa vincere lo Scudetto in mano a un altro allenatore tipo Thiago Motta" ha scritto a tal riguardo De Paola.

"Non vedo una squadra in Serie A una squadra che gioca peggio della Juventus" ha proseguito, dicendosi certo del fatto che la rosa bianconera secondo lui è attrezzata per competere per il titolo: "Non credo che questa squadra sia poco competitiva, senza l’Europa questa rosa è competitiva per lo Scudetto".