L'eliminazione dell'Inter in Champions League, dopo quella di Lazio e Napoli, lascia l'Italia senza neanche una formazione nella massima competizione europea, un dato allarmante che fa riflettere, soprattutto se confrontato con la scorsa stagione.

Inter, Napoli e Lazio, che flop in Champions League: neanche un'italiana agli ottavi di finale

Prima la Lazio, poi il Napoli ed infine l'Inter: questo è l'ordine delle squadre italiane eliminate agli ottavi di Champions League. Se per i biancocelesti il compito sembrava estremamente arduo, visto che l'avversario si chiama Bayern Monaco, per le altre due la sensazione che prevale è quella del rammarico.

Il Napoli, che pur ha dovuto vedersela con il temibile Barcellona di Lewandowski, affrontava la compagine spagnola con la coccarda dello scudetto sul petto. Una "decorazione" assolutamente meritata sul campo e che comporta oneri ed onori per la squadra che se ne fregia. Ecco perché la partita di ritorno giocata al Lluis Companys, lo stadio utilizzato per l'occasione dal Barça a causa delle ristrutturazioni in corso al Camp Nou, è sembrata sin troppo sbilanciata in favore degli iberici, con il Napoli messo alle corde con estrema ferocia sin dal primo minuto dagli uomini di Xavi. Ancora più "dolorosa" appare l'eliminazione dell'Inter: la compagine nerazzurra, che si era imposta sull'Atletico Madrid nella partita di andata per un secco quanto meritato 1 a 0, ieri aveva l'occasione di chiudere i conti e qualificarsi per un quarto alla portata.

I ragazzi di Simone Inzaghi avevano anche trovato il gol del vantaggio, un tocca sana per chi ama difendersi e ripartire come spesso fa la formazione lombarda. Ed invece il pareggio quasi immediato di Griezmann ha cambiato radicalmente le carte in tavola, facendo rientrare in gioco istantaneamente i "Colchoneros" in partita.

Il 2 a 1 segnato poi da Depay all'ottantasettesimo minuto di gioco del secondo tempo è stata una mazzata sin troppo veemente da incassare per l'Inter, che ai calci di rigore si è sciolta sotto gli errori di due uomini comprimari come Sanchez e Klasssen.

Italiane in Champions, i risultati dello scorso anno sono stati un abbaglio? probabilmente si

Se si paragona dunque il percorso delle italiane in Champions League di questa stagione con la precedente si intuisce chiaramente come le formazioni italiane ne escano con le ossa rotte: proprio l'Inter, meno di 10 mesi fa, si giocava la finale con il Manchester City, perdendo per un solo gol di scarto, mentre il Napoli usciva ai quarti di finale dopo una doppia battaglia con il Milan. Ora la palla passa alle formazioni presenti in Europa League, una competizione forse più alla portata delle squadra italiane.