Massimiliano Latorre, il fuciliere di marina detenuto da oltre due anni in india assieme al collega Salvatore Girone, potrebbe presto rientrare in Italia. Il marò, colpito da ischemia lo scorso 31 agosto, è attualmente ricoverato in uno dei migliori ospedali di New Delhi dove gli vengono fornite le cure del caso. E proprio a causa della lieve forma ischemica che gli avvocati difensori, di accordo con il ministro della difesa Roberta Pinotti, hanno deciso di inoltrare l'istanza di rimpatrio ai giudici indiani.

Il rientro in Italia per il fuciliere di marina è stato chiesto "non perché in India Latorre non sia curato bene", ha detto l'avvocato, ma per favorire un rapido e completo ristabilimento. Patologie come le ischemie, così scrivono i legali nella richiesta presentata alla suprema corte di New Delhi, tendono ad essere recidive in presenza di fattori di rischio quali ad esempio lo stress.

La richiesta dunque è quella di rispedire Massimilaino Latorre in Italia in modo da permettere al marò di recuperare anche psicologicamente all'interno di un ambiente sereno come quello familiare alla presenza della compagna e dei figli.

Le condizioni di salute di Latorre tuttavia stanno migliorando. Il marò continua la sua degenza in un ospedale della capitale indiana definito tra i migliori nel Paese. I medici di New Delhi hanno diagnosticato al marò italiano un attacco ischemico transitorio (Tia).

I giudici indiani ora saranno chiamati ad esprimersi sul caso. La prima udienza è fissata, al netto di imprevisti o di rinvii, già per il prossimo lunedì otto settembre.

La Suprema Corte dovrà visionare i referti clinici di Massimiliano Latorre unitamente all'istanza di rientro in Italia così come formulata dai legali dei due fucilieri di marina fermi in India dal febbraio 2012. La decisione di presentare istanza per un ritorno in Patria di Massimiliano Latorre è stata assunta alla presenza del Ministro della Difesa Roberta Pinotti in occasione della sua visita in India dello scorso 1 settembre.

Segui la nostra pagina Facebook!