Scoperta una coltivazione indoor di 400 piantine di marijuana nel territorio di Labico, alle porte di Roma. I carabinieri della Stazione di Labico, sotto il comando del Maresciallo Guido Natella, coordinati dal Comandante Emanuele Meleleo di Colleferro, col supporto dei colleghi della Stazione di Valmontone, hanno scoperto che all'interno di un casolare disabitato era stato realizzato un vivaio che accoglieva soltanto piantine di canapa indiana, della varietà indica, ossia Marijuana.

L'uomo residente a Labico era già oggetto di approfondita attività investigativa, che ha portato alla scoperta del casolare, dove i carabinieri hanno rinvenuto due differenti locali, il primo utilizzato per la semina e germinazione delle piantine, il secondo allestito per la crescita delle piantine e suddiviso in tre aree con differente intensità luminosa. La prima area era destinata a far sviluppare le radici, la seconda allo sviluppo del fogliame e la terza area destinata alla fioritura della marijuana.

La coltivazione era gestita dal ventisettenne labicano, con l'aiuto di un ventiquattrenne romano, in ambiente iperattrezzato, con tanto di impianti per l'illuminazione artificiale differenziata, impianto di aerazione e irrigazione automatica. La coltivazione illegale avrebbe prodotto droga che poi sarebbe stata immessa nel mercato, fruttando soldi ai due arrestati. Data la qualità e la quantità delle attrezzature utilizzate, è probabile che il vivaio fosse in funzione da lungo tempo, probabilmente migliorato pian piano, con parte dei proventi della vendita.

Sempre nello stesso stabile, durante le perquisizioni effettuate in un secondo tempo col supporto dei carabinieri del comando di Montelanico, sono stati trovati anche foglie essiccate di marijuana ed anche dei semi. I due giovani sono stati arrestati, su convalida del Tribunale di Velletri. Non è il primo caso in questo territorio, poco più di un anno fa un ventinovenne di Labico era stato arrestato per coltivazione di marijuana, ma stavolta le piante erano in giardino, alte fino a 2,5 metri.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto