Si è conclusa bene la vicenda che sabato scorso ha visto ricongiungersi alla madre un tredicenne sparito per oltre quattro anni. Il bambino, la cui scomparsa era stata denunciata alle autorità nel 2010, è stato ritrovato nascosto dietro un muro finto nella casa del padre.

Il fatto - Tutto si è svolto nella cittadina di Jonesboro, vicino Atlanta, dove un uomo di 37 anni e la sua compagna hanno rapito e segregato un ragazzino sotto gli occhi di tutti. Stando alle dichiarazioni dei vicini, infatti, la coppia si comportava in modo assolutamente normale, invitando tutti i conoscenti a visitarli ogni volta che volessero. Perfino il bambino, inoltre, è stato visto nei pressi dell'abitazione in diverse occasioni: svolgeva lavoretti nel giardino, andava in garage e, stando alle parole dei testimoni, riceveva un'educazione privata in casa.

Il recupero del minore è stato possibile soltanto grazie ad alcune segnalazioni di aiuto che, per ora, rimangono ancora anonime. La polizia, infatti, si sarebbe recata una prima volta nell'appartamento del padre del ragazzo, dove avrebbe trovato soltanto la sua compagna e altri quattro occupanti. Dopo alcune domande di routine e un controllo superficiale della casa, i poliziotti che non avevano avuto risposte dagli individui hanno dovuto lasciare l'appartamento ed abbandonare il caso.

Fortunatamente, però, in seguito ad una seconda segnalazione, le forze dell'ordine sono intervenute nuovamente riuscendo a ritrovare il bambino. Grazie al blitz, infatti, il ragazzino è riuscito a chiamare la madre e ad avvertirla riguardo la sua posizione; la donna, poi, avrebbe guidato gli agenti attraverso la casa indicando loro un piccolo muro finto, situato nei pressi del garage e nascosto da alcune tovaglie.

I migliori video del giorno

Dopo aver tratto in salvo la piccola vittima, la polizia di Jonesboro ha arrestato il padre del bambino, la convivente e altri quattro complici. I delinquenti sono stati incriminati per crudeltà sui minori, ostruzione e falso imprigionamento. Ancora non si conoscono le vere condizioni sulla cattività del minore: maggiori informazioni si avranno soltanto in seguito ai primi interrogatori.