Non si arresta l'inchiesta intorno alla morte di Elena Ceste, la mamma di Costigliole d'Asti, scomparsa di casa il 24 gennaio scorso ed il cui corpo è stato finalmente ritrovato, dopo mesi di ricerche, il 18 ottobre nel canale Rio Mersa di Isola d'Asti. Ecco in dettaglio le ultime novità che potrebbero davvero portare ad una svolta.

Per prima cosa vi è da dire che sebbene l'assassino abbia cercato di nascondere con cura il corpo di Elena Ceste, si è conclusa, invece, positivamente la ricerca dei frammenti ossei della donna, gli esperti fanno sapere che è stata utilizzata una tecnica innovativa che ha consentito di setacciare il terreno zolla per zolla e far riemergere le parti dello scheletro, anche quelle del collo che inizialmente si ritenevano perse per sempre.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Elena Ceste, svolta vicina: trovati frammenti del corpo utili alle indagini

I carabinieri della scientifica hanno inoltre consegnato ieri un reperto importante che potrebbe fare chiarezza sulla morte di Elena Ceste, si tratta di un frammento del fegato che è stato consegnato ai periti al fine di comprendere, per gli esiti ci vorranno circa 3 settimane, se Elena abbia o meno, nelle ore precedenti la sua scomparsa, fatto uso di psicofarmaci, stupefacenti e /o sostante alcoliche.

Elena Ceste, novità: Il matrimonio era in crisi, arriva la conferma dai genitori di Elena

Emergono inoltre novità molto importanti che avvalorerebbero il movente passionale, sono emersi infatti due aspetti rilevanti, i genitori di Elena Ceste hanno confermato che il matrimonio tra Michele ed Elena era agli sgoccioli e non funzionava più. Elena infatti il 3 novembre del 2013 si era confidata a Torino nella casa di famiglia ed aveva detto ai genitori che nel suo matrimonio c'era qualcosa che non andava più.

I genitori inoltre sono certi che dall'esame sul fegato non uscirà nulla perché, precisano, Elena non era depressa e non utilizzava nessuno psicofarmaco, lo stesso medico Gozzellino, che vide Elena poco prima della sua scomparsa, ha confermato di averla vista serena.

Elena Ceste, verità vicina? Spunta il vero amante della donna, movente passionale?

Inoltre spunta il vero amante di Elena Ceste, o l'amico speciale con cui era ultimamente solita consolarsi e confrontarsi, si tratta di un meccanico Antonio R, di 42 anni residente a Settimo Torinese. L'uomo dice di aver conosciuto la donna su Facebook e di essersi incontrati più volte, nelle cave non distanti da via San Pancrazio e una volta, al mattino presto, nella casa di Costigliole d'Asti.

I migliori video del giorno

Chi ha ucciso Elena Ceste? Ricordiamo che l'unico indagato al momento è il marito Michele Buoninconti, potrebbe aver ucciso per gelosia? O il movente passionale potrebbe aver spinto un'altra mano assassina? Per la sensitiva Michele è innocente, chi avrà ragione?

Vi terremo certamente aggiornati sulle prossime novità e sugli aggiornamenti riguardanti il caso di Elena Ceste, sono in molti a volere giustizia per questa mamma dedita ai suo 4 figli.