Proseguono le indagini per scoprire l'assassino della mamma di Costigliole d'Asti, Elena Ceste scomparsa da casa il 24 gennaio scorso è stata, infatti, ritrovata senza vita il 18 ottobre, a pochi metri dalla sua abitazione.

Le indagini e le perizie sul corpo non lascerebbero dubbi, Elena non si è suicidata, ma è stata uccisa probabilmente strangolata, in quanto sarebbe morta per asfissia in soli 30 secondi, ed inoltre il suo corpo sarebbe stato trasportato, solo in un secondo momento, nel canale Rio Mersa vicino a casa.

L'assassino l'aveva quasi fatta franca, sarebbero bastati pochi mesi e del corpo della giovane mamma non sarebbe rimasto più nulla, ma per fortuna con una tecnica avanzata, gli esperti sono riusciti a recuperare ogni parte del corpo, anche il collo inizialmente dato per disperso, riuscendo così già a capire molto del giallo sulla sua morte.

Elena Ceste, ultime novità: parlano due sensitive, chi ha ragione?

Le ultime novità parlano dell'intervento di due sensitive la prima Rosemary Laboragine avrebbe fatto presente che Michele è innocente, sul luogo del ritrovamento non aveva sbagliato, aveva infatti detto di cercare il corpo nell'acqua e lì la povera Elena Ceste è stata ritrovata.

Secondo la sensitiva che scagionerebbe Michele, è necessario ancora scavare vicino ai resti, perché all'appello mancherebbe ancora un oggetto di plastica, un diario, un file, qualcosa appartenente ad Elena, che potrebbe fornire novità interessanti e spiegare il movente dell'omicidio.

Elena Ceste, ultime novità: strangolata da un uomo per la vergogna del paese

Per Cinzia, un'altra sensitiva che ha parlato a La Vita in Diretta, il programma su Rai 1, l'assassino di Elena Ceste sarebbe un uomo, che indossava scarpe tipo anfibi, quelli utilizzati per andare in campagna, e Elena sarebbe stata strangolata per la vergogna del paese.

Chi poteva vergognarsi di Elena Ceste? Forse il marito che aveva scoperto del suo amico-amante Antonio, un meccanico di Settimo Torinese, con cui Elena era solita incontrarsi e chattare su Facebook, oppure qualcun altro?

Cinzia durante la trasmissione di Rai 1 continua a dire che lei il 6 maggio scorso aveva già dato informazioni molto precise, non accolte però dagli inquirenti che l'avevano interrogata senza dare peso alle sue visioni, "Elena Ceste è stata uccisa da un uomo, che l'ha strangolata.

E' inutile cercarla nelle acque dei laghetti, lei è sotto venti centimetri di terra vicino alle cave di Isola d'Asti".

All'epoca non si era sbagliata ora ci piacerebbe chiederle se quell'uomo con gli anfibi che l'ha strangolata per la vergogna del Paese a suo avviso è Michele Buoninconti. Se fosse così ci sarebbe da chiedersi quale delle due sensitive abbia avuto la visione giusta!

Segui la nostra pagina Facebook!