Emergono nuovi particolari sul caso che riguarda Elena Ceste, la donna scomparsa a gennaio e ritrovata morta il 24 ottobre nei pressi di un canale di scolo. Ieri, a Domenica Live, il programma condotto da Barbara D'Urso, pare che ci si sia avvicinati alla tanto sospirata svolta. La stessa conduttrice napoletana si è augurata di arrivare alla soluzione del caso entro due settimane. Nella puntata di Domenica Live, comunque, ci si è concentrati in particolare sui presunti amanti della donna; sembra che essi siano stati sei, almeno secondo quanto riferiscono i giornali.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Due di essi sono stati intervistati: si tratta dell'amico d'infanzia ed ex fidanzato di Elena Ceste, Paolo Lanzilli e di Tony, uomo che avrebbe avuto un flirt con Elena Ceste nel 2013.

Ultime news Elena Ceste, intervistato Paolo Lanzilli: "Tra noi non c'è stato nulla"

Paolo Lanzilli, intervistato a Domenica Live, ha dichiarato di aver scambiato dei messaggi su Facebook con Elena Ceste, la donna che ha sentito dopo avere avuto una relazione con lei nel lontano 1994. Lanzilli ha detto di avere parlato con una donna tranquilla, un po' infastidita dalla gelosia ossessiva di Michele Buoninconti. Per il resto, Lanzilli ha affermato che non c'è stato nulla tra lui ed Elena. 

Ultime news Elena Ceste, intervistato il presunto amante Tony

A Domenica Live è stato intervistato anche Tony (a volto coperto), l'uomo al quale è stata attribuita una storia con Elena Ceste nel 2013. Tuttavia Tony ha smentito tutto, dicendo di non avere mai avuto un flirt con la donna e di essersi incontrato solo due volte con lei.

I migliori video del giorno

L'uomo ha detto di avere ricevuto una richiesta d'amicizia dalla donna su Facebook; i due si sono quindi conosciuti online, ma dal vivo, secondo la versione di Tony avrebbe avuto solo due incontri. In ogni caso, l'uomo ha smentito di essere stato l'amante della donna e ha concluso con questa affermazione: "La mia idea su chi possa essere stato l'assassino ce l'ho". Siamo dunque arrivati ad una svolta e la soluzione del caso potrebbere davvero essere molto vicina.