Sono passati quasi cinque anni esatti da quell’episodio dicronaca consumatosi in quel di Milano e che lasciò tanti italiani sgomenti. Perla prima volta nella storia della Repubblica italiana un Presidente delconsiglio veniva colpito e ferito in viso da un uomo nella folla. Soprattutto uno come lui, che tra la gente ci andava spesso ed era sempre circondato da numerosi body-guard. Era una domenica, il 13dicembre 2009, Silvio Berlusconi si trovava nel centro di Milano attorniatodalla folla, quando Massimo Tartaglia riuscì a trovare lo spazio giusto e scagliò contro l’allora Premier unsouvenir del Duomo di Milano, colpendolo tra la bocca e la guancia.

Tanto il sangue sul volto dell’ex Cavaliere, cherisalì in auto scosso e incredulo. Non mancò però l’ironia sul web e anche immancabili teorie complottiste che ritenevano tutto finto e preparato. Successivamente, nel giugno 2010Tartaglia fu assolto per incapacità di intendere e di volere, disponendoaltresì per lui due misure di sicurezza: la libertà vigilata e il divieto dipartecipare a manifestazioni pubbliche di un anno. Tanta la delusione da partedei sostenitori e amici di partito di Berlusconi, che volevano una pena moltopiù severa.

E chissà cosa stanno pensando alla notizia che Tartaglia stapartecipando pure a un casting per fare Babbo Natale

In un centro commerciale

A riportare la notizia il settimanale Oggi. Il casting sista tenendo alla Galleria Borromea di Peschiera Borromeo e ne abbiamo giàparlato per il corposocompenso che viene dato al fortunato selezionato. Nessuno tra quantistavano assistendo alle selezioni o i candidati stessi si sono accorti di chifosse.

Oggi gli ha chiesto con chi vorrebbe pranzare nei panni di Babbo Natale,e lui ha risposto con la Befana. Poi la contro domanda: “non sarebbe meglio un’attriceo magari con un politico?” E lui ha risposto che i politici è meglio che lilascia perdere. In effetti da lui non gradirebbero regali, soprattutto statuinedel più importanti monumento di Milano…

Segui la nostra pagina Facebook!