Proseguono a ritmo serrato le indagini per cercare di scoprire il colpevole della morte di Elena Ceste, la trentasettenne mamma di Costigliole d'Asti scomparsa a gennaio dello scorso anno e ritrovata cadavere lo scorso 18 ottobre. Ad un anno dalla scomparsa di Elena Ceste, non è stata ancora scoperta la verità sul giallo. Nelle ultime ore, Michele Buoninconti ha rilasciato alcune dichiarazioni molto interessanti, riportate dal settimanale "Giallo" e da "Repubblica".

Ultime news Elena Ceste, ecco la ricostruzione di Michele Buoninconti

Il quarataquattrenne vigile del fuoco ha infatti affermato che la mattina del 24 gennaio, giorno della scomparsa di Elena Ceste, andò a cercare la donna nel luogo dove poi fu rinvenuto il suo cadavere.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

"Andai a cercarla, secondo me era ancora viva, forse avrei potuto salvarla", dichiara Michele Buoninconti. Secondo la sua ricostruzione, la donna sarebbe uscita di casa senza abiti addosso e senza occhiali da vista.

Si tratta di un'ipotesi strana, dato che era pieno inverno. Elena Ceste, sempre secondo la versione di Michele Buoninconti, si sarebbe recata in un luogo isolato, dove sarebbe stata uccisa da una persona sconosciuta. È questa l'ipotesi che gli inquirenti hanno preso in considerazione, qualora si dimostrasse che Michele Buoninconti sia innocente. Si tende infatti a scartare l'ipotesi del suicidio, dal momento che gli esami autoptici non hanno segnalato la presenza di tracce di droghe o psicofarmaci sul cadavere di Elena Ceste.

Ultime news Elena Ceste, è mistero sul video compromettente di cui parla Michele Buoninconti

Nella sua ricostruzione dei fatti, Michele Buoninconti è poi tornato a parlare di un presunto video compromettente di sua moglie. Il marito di Elena Ceste ritiene infatti che la donna abbia subito un ricatto da un ex compagno di scuola, il quale avrebbe sedato la vittima e l'avrebbe poi filmata con la telecamera.

I migliori video del giorno

Nel video si vedrebbe Elena Ceste in atteggiamenti molto compromettenti. Ma è mistero sulla questione; perché infatti Michele Buoninconti crede che la donna abbia avuto una relazione extraconiugale, quando invece ha sempre ripetuto che Elena Ceste sarebbe stata una donna virtuosa e una madre ideale? Il caso di Costigliole d'Asti si tinge sempre più di giallo.