Stanno proseguendo incessantemente le indagini per cercare di scoprire il colpevole della morte di Andrea Loris Stival, il bimbo di otto anni morto per asfissia e ritrovato nella zona del "Mulino Vecchio", non lontano da Santa Croce Camerina, da un cacciatore pensionato di sessantaquattro anni, Orazio Fidone. L'uomo è ancora indagato e secondo quanto scrive il "Corriere di Ragusa" potrebbe sapere qualcosa sulla morte del bimbo. Infatti, dopo lite tra il cacciatore e la sorella di Veronica Panarello, Antonella, sono state fatte varie illazioni. Vediamo di cosa si tratta. 

Andrea Loris Stival, Veronica Panarello aveva una relazione con il genero di Orazio Fidone?

Fidone ha insultato Antonella Panarello, durante un'intervista che stava rilasciando a Mediaset, nei pressi della zona dove è stato ritrovato il cadavere di Andrea Loris Stival.

Il cacciatore si è rivolto così alla donna: "Basta di gettare fango su di me, vattene a casa". Ma Antonella ha risposto per le rime: "Vuoi proteggere il tuo genero o salvare il matrimonio di tua figlia?". Da queste dichiarazioni, alcuni giornali, tra cui il "Corriere di Ragusa", hanno fatto l'ipotesi che Veronica Panarello abbia avuto una relazione extraconiugale con il genero di Orazio Fidone. Si spiegherebbe così la presenza del cacciatore sul luogo del delitto e si avrebbe anche un movente nell'omicidio. Non dobbiamo poi dimenticare che la sorella di Veronica ha dichiarato che Veronica ha avuto un amante prima di sposarsi con Davide Stival. Si tratta però di pure illazioni.  

Andrea Loris Stival, parla il medico personale di Veronica Panarello

A "Pomeriggio 5" è intervenuto il medico personale di Veronica Panarello, il quale ha testimoniato che la mamma di Andrea Loris Stival ed il genero di Orazio Fidone non si conoscevano affatto.

I migliori video del giorno

L'uomo ha quindi assolutamente smentito le voci che circolano a Santa Croce Camerina, circa una relazione extraconiugale tra Veronica Panarello e il genero del cacciatore. Il medico della mamma del piccolo Loris, inoltre, si è detto pienamente convinto dell'innocenza di Veronica Panarello: "Non credo assolutamente che abbia potuto uccidere suo figlio", ha affermato.