Una nuova ed inquietante testimonianza potrebbe aggravare in maniera pesante la posizione di Veronica Panarello, mamma del piccolo Andrea Loris Stival, il bimbo di otto anni ritrovato in località 'Vecchio Mulino' di Santa Croce Camerina. La mamma di un altro bambino, infatti, ha raccontato agli inquirenti circa uno 'strano presentimento' che la signora Panarello avrebbe manifestato quella mattina del 29 novembre, all'orario di uscita di scuola dei bambini: 'Dov'è Loris? C'era oggi a scuola?' avrebbe domandato la mamma del piccolo quasi come se già sapesse che il bambino non c'era. Pochi istanti dopo aver ricevuto la conferma che Loris non era andato a scuola, anzichè cercare la sua maestra per chiedere ulteriori informazioni, Veronica Panarello si è subito precipitata in preda all'ansia dal vigile urbano.

La donna sapeva già che era successo qualcosa a Loris?

Loris Stival, il mistero degli account Facebook: svolta 'chiave' nelle indagini?

Ci sono altri elementi che potrebbero ulteriormente compromettere la posizione di Veronica Panarello e riguardano le attività sui social network della donna che, molto stranamente, avrebbe provveduto a chiudere il proprio account Facebook proprio il giorno prima della scomparsa di Loris, il 28 novembre ed altrettanto stranamente lo stesso account è stato riattivato il giorno 1 dicembre. Come mai? La giustificazione della donna in merito a questa sospettosa sospensione dell'account Facebook sarebbe da addebitarsi a misteriose ed insistenti richieste da parte di qualcuno. Così ha spiegato agli inquirenti Veronica Panarello. Ma ci sarebbe un altro mistero inquietante che dovrebbe essere svelato a breve: la donna, oltre a questo account, chiamiamolo 'ufficiale', della cui password era a conoscenza anche il marito Davide, gestiva altri account Facebook e Whatsapp. A questo proposito è stata inoltrata richiesta di rogatoria internazionale, proprio per verificare il contenuto di questi altri account che potrebbero rivelare dettagli importanti ai fini della risoluzione del caso della morte del povero Andrea Loris Stival.