A titolo di aggiornamento della triste vicenda legata a Elena Ceste, madre di famiglia di Costigliole d'Asti, al 22 marzo 2015 dobbiamo soffermarci su un'ipotesi proposta da una rivista di settore come "Giallo", che pone tale quesito: se Elena Ceste non fosse morta quella mattina ma fosse invece stata uccisa la notte? La figlia maggiore di Elena e Michele potrebbe finalmente dire qualcosa che sa su questa brutta storia?

Al 22 marzo 2015 il marito è sempre in carcere

Dai confronti tra gli investigatori e la figlia maggiore della coppia, emerge che in passato la bambina si è mostrata spaventata nel dover raccontare i dettagli di quella giornata.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Da cosa nasce questo timore? Dal fatto che il padre, il 44enne vigile del fuoco Michele Buoninconti, le ha ordinato di non dire qualcosa in particolare o a ricordi troppo pesanti da sopportare? La ragazzina può avere rimosso qualcosa di troppo duro a digerire? Siamo davvero sicuri che Elena quel giorno fece regolarmente colazione con loro come afferma Buoninconti, attualmente ristretto in carcere?

Nelle prossime settimane si potrebbe cercare di capire, con nuovo colloquio, quello che davvero i bambini hanno visto o sentito.

Ovviamente si tratta di una situazione molto delicata, vista l'età dei soggetti coinvolti, ancora traumatizzati dalla dolorosa e improvvisa perdita della madre, ma anche dal sapere che il padre è ristretto in carcere. Oggi i figli della coppia Ceste/Buoninconti vivono coi nonni e la loro condizione psicologica sembra migliorata.

La cucina non era stata pulita dopo la colazione

Ricordiamo che la mattina del 24 gennaio 2014 i militari dell'Arma notarono dei particolari che non passarono inosservati. Il letto era stato rifatto: chi aveva provveduto a sistemarlo? Perché in cucina era rimasto un certo disordine, con le tazze ancora sporche? Forse bastava contarle per capire quante persone avevano fatto colazione quel mattino. Bisogna infatti capire se Elena Ceste fu uccisa durante la notte oppure quel mattino, quando Michele Buoninconti, sospettato del folle gesto, rientrò a casa dopo avere portato i bambini a scuola al posto della madre che, secondo il racconto del marito, quel giorno non li acompagnò come faceva di solito perché indisposta.

I migliori video del giorno

Al 22 marzo 2015 ci sono da segnalare anche importanti dichiarazioni di Michele Buoninconti all'amico Sandro delle quale vi diamo conto a parte. La morte di Elena Ceste risale ormai a un anno fa e solo il ritrovamento del corpo ha dato nuova linfa alle indagini per ricostruire le cause della sua scomparsa.