Le ricerche per recuperare i corpi dei passeggeri precipitati con l'Airbus 320 del volo Germanwings Barcellona-Dusseldorf tedesco e le due "scatole nere" sono riprese alle prime luci dell'alba, molto difficili in quanto il luogo è impervio ed i soccorritori sono stati calati dagli elicotteri. Le condizioni meteo con -4 di temperatura, rendono il compito ancora più arduo. Sul posto sono accorsi i tecnici dell'Airbus e quelli del BEA (Bureau d'Enquêtes et d'Analyses pour la sécurité de l'aviation civile), ufficio francese per l'inchiesta e le analisi sugli aerei.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

La procura di Marsiglia ha aperto un'inchiesta, alla quale una delle due scatole nere attualmente recuperate, darà delle risposte. Questa mattina inizieranno ad esaminarla senza perdere tempo.

Ancora ignote le cause. La Lufthansa parla di "incidente" e definisce qualsiasi altra ipotesi come una speculazione. Senza fondamento l'ipotesi terroristica seppure non siano in pochi a fare riferimenti non troppo velati al volo United Arlines 93, dirottato e caduto l'11 settembre 2001, con molte differenze sostanziali.

150 i morti dell'incidente di ieri, sei membri dell'equipaggio e 144 passeggeri , di cui due erano neonati. A bordo anche una classe di studenti tedeschi quindicenni. Le testimonianze di chi ha assistito da terra alla tragedia sono diverse e contrastanti. Per un testimone l'aereo aveva i motori spenti quando è precipitato, mentre per un altro faceva strani rumori prima di schiantarsi. Questo perché nessuna delle persone ha visto o sentito esplosioni o fiamme.

I migliori video del giorno

L'aereo doveva essere ancora integro.

Ci sono molti interrogativi ancora senza risposta riguardo le cause che hanno portato al disastro aereo. Tutte le ipotesi possono essere percorse e studiate, fino a quando non si avrà a disposizione il relitto con le parti principali e le cosiddette scatole nere, non si potrà arrivare a definizioni certe. Possiamo però provare ad analizzare almeno un paio di elementi. Il primo è la repentina perdita di quota. Questa può essere dovuta a svariati fattori, ad esempio una depressurizzazione incontrollata dovuta ad un'avaria o ad un danno strutturale alla fusoliera o ad altre parti rilevanti del velivolo. Questo potrebbe aver causato uno stallo con una conseguente mancanza di controllo dell'aereo. Sono anche in molti a parlare del solito problema che hanno gli Airbus riguardo il mancato funzionamento dei sensori sulle ali sui quali si accumula ghiaccio, problema conosciuto che ha portato già ad incidenti. Un altro elemento su cui si può riflettere è il mancato lancio del mayday, il segnale di soccorso.

Anche questo è molto difficile da valutare perché anche una discesa in condizioni di emergenza, essendo durata circa 9-10 minuti, seppur nelle condizioni di gravità nel controllo del velivolo, essendoci a bordo due piloti, è normale che ci sia una comunicazione di emergenza in quanto c'era tutto il tempo per farla. Forse c'era stato un blocco dei generatori di elettricità che ha impedito il funzionamento delle radio o un altro tipo di impedimento?

Mentre la Germania piange i suoi morti, alcuni piloti della compagnia low cost Germanwings si rifiutano di volare. Ufficialmente affermano di non essere andati al lavoro per ragioni personali, ma diversi piloti di Germanwings si sarebbero rifiutati di entrare in servizio, tutto a causa di una ricostruzione del settimanale Der Spiegel, secondo la quale l'Airbus 320 caduto in Provenza sarebbe stato fermo per tutta la giornata precedente il volo a causa di problemi tecnici.